Magazine Informazione regionale

A Ravenna anche i repubblicani vogliono guidare gli Apecars

Creato il 15 novembre 2010 da Gps
A Ravenna anche i repubblicani vogliono guidare gli ApecarsConfessate, anche voi non vi siete accorti dell'esistenza nello scenario politico del partito repubblicano. Il PRI è uno di quei partiti che se scomparisse nessuno sentirebbe la mancanza e non meriterebbe neanche una telefonata a Chi l’ha visto.
Liquefatto all’interno del ex PDL, il ricavato due seggi a La Malfa e Nucara, se ne era persa ogni traccia.
I “due” residui di quel che resta del “più antico partito della storia unitaria”, nella pancia berlusconiana, si spaccano a metà.
La ridicola sceneggiata ce la racconta La Stampa: Il La Malfa urlò sbattendo il microfono "ho creduto nel suo sogno, signor presidente del consiglio (Papi), ma lei è ormai un sogno spento”.
Ma l'altra metà del PRI, cioè il berluscones Nucara lo raggelò: "il PRI sono io, sono io che discendo da Ugo La Malfa". Il cronista fu costretto ad interrogarsi "ma Ugo La Malfa non era il padre di Giorgio?", pare di no .
Il punto massimo di visibilità lo ha avuto quando il Nucara, segretario del benemerito Partito Repubblicano Italiano, fu incaricato a settembre della “nuova campagna acquisti di senatori e deputati” ovvero del mercato delle vacche. Raggiunse poi il top quando giubilante, appena uscito da Palazzo Grazioli, annunciò: “Habemus viginti peones”. Una notizia sfolgorante, peccato fosse una clamorosa patacata.
Tutta questa storia per arrivare a parlarvi dei repubblicani nostrani, oramai li abbiamo rimasti quasi solo in Romagna. Sempre più smarriti, rari ma come succede per i “frutti dimenticati” teniamo molto a conservarne la memoria.
D’altronde se stiamo impazzendo per conservare il formaggio di Fossa, l’uva Bacarona, il salame della Troia mora, le pere volpine, lo scalogno e i marroni di Casola non si capisce perchè non dovremmo conservare i Repubblicani di Romagna anche se sono andati a male.
Ora a primavera in provincia di Ravenna andremo a votare per il rinnovo dell’amministrazione provinciale. Sono in corso nel centrosinistra le primarie di coalizione, quattro i candidati Claudio Casadio e Serena Fagnocchi per il PD, Valentina Morigi per Sinistra e Libertà e Luisa Babini per il PRI che a Ravenna sta zigzagando nel centrosinistra.
Quello che colpisce è lo slogan con cui la Babini, segretaria provinciale Pri, si presenta a queste primarie.: “Cambiamo guida con i repubblicani”.
Per la verità sa tanto Paolo Cevoli e il suo: “Con questo cosa voglio dire? Non lo so. Però c'ho ragione e i fatti mi cosano”. Insomma anche i Repubblicani di casa nostra vogliono strombazzare con gli Apecars truccati, sarà meglio mettere i guardrails lungo tutto il Candiano. GPG

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • A tavolino

    tavolino

    Glielo dicevano tutti da tempo, glielo dicevano pure gli Afgani a cui i Talebani proprio non andavano giù. E niente, forse è la prima e unica cosa giusta che... Leggere il seguito

    Da  Paz83
    SOCIETÀ
  • 'A livella

    livella

    Leggi ancora | Pubblicato da PieroTieni | Commenti &nb..;. Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • A Ravenna vistosi smottamenti in “Forza Ruby”

    Ravenna vistosi smottamenti “Forza Ruby”

    Vistosi smottamenti si registrano anche in quel di Ravenna. Fortunatamente la causa non sono le incessanti piogge ne la subsidenza, si tratta solo dello... Leggere il seguito

    Da  Gps
    POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • A Salemi, a Salemi !

    Venerdì 19 novembre a Salemi alle ore 10,00 nei saloni del Castello Normanno Svevo avrà luogo un convegno avente per tema: “Il cittadino, un cliente esigente.... Leggere il seguito

    Da  Diarioelettorale
    SOCIETÀ
  • A margine

    Gran parte della musica leggera prodotta nei paesi di lingua inglese negli ultimi 60-70 anni ha in comune la lontanissima e comune radice nei canti degli schiav... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Ravenna, la bara dell’università nella tomba di Dante

    Ravenna, bara dell’università nella tomba Dante

    Anche a Ravenna, come nel resto d’Italia, gli studenti si sono mobilitati contro la riforma dell’università della Gelmini.Nel pomeriggio di ieri i manifestanti... Leggere il seguito

    Da  Gps
    SCUOLA, SOCIETÀ, UNIVERSITÀ
  • A Napoli

    Napoli

    Al supermercato vicino alla loro casa avevano messo in offerta la pasta, così mia figlia e l'amica che abita con lei nell'appartamentino per studenti a... Leggere il seguito

    Da  Vidi
    SOCIETÀ