Magazine Cultura

Abdallah e Rania di Giordania ad Assisi per la Lampada della Pace

Creato il 29 marzo 2019 da Francescarossi

Abdallah e Rania di Giordania ad Assisi per la Lampada della Pace

Fonte: http://www.ansamed.info/ansamed/it/

Oggi re Abdallah di Giordania, 57 anni, accompagnato dalla moglie Rania, 48, è ad Assisi per ricevere un importante riconoscimento, la “Lampada della Pace di San Francesco”. Il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, Enzo Fortunato, ha dichiarato in merito: “Il mondo è chiamato a scegliere tra paura e fiducia nell’altro. Noi optiamo per la fiducia”. 
Questa è la motivazione alla base della scelta: “Re Abdallah, in Medio Oriente e in tutto il mondo ha distinto se stesso e il Regno Hashemita di Giordania attraverso la sua azione e il suo impegno tesi a promuovere i diritti umani, l’armonia tra fedi diverse, la riforma del sistema educativo e la libertà di culto e allo stesso tempo ha dato ospitalità e un rifugio sicuro a milioni di rifugiati”. Come riporta il sito “AnsaMed”, anche l’ambasciatore di Giordania Fayiz Khouri ha voluto sottolineare i valori alla base de riconoscimento, tra cui l’amicizia, che è anche uno dei capisaldi delle relazioni tra l’Italia e il regno hashemita. Quest’anno, poi, verranno anche celebrati gli 800 anni dall’incontro tra San Francesco e il Sultano d’Egitto, un avvenimento storico che, una volta di più, evidenzia il necessario dialogo tra popoli e religioni.

Padre Enzo Fortunato ha commentato, in proposito: “Un momento storico, quello che si appresta a vivere la comunità francescana di Assisi…dalla Basilica di San Francesco partirà il messaggio di pace, dialogo e inclusione, in un periodo storico segnato dalla riedificazione di muri e odio tra civiltà. L’evento a 800 anni esatti dall’incontro tra San Francesco e il Sultano a sottolineare che il dialogo tra fedi e culture debba essere eterno…” Già da alcune ore Assisi è letteralmente blindata al fine di garantire lo svolgimento dell’evento e la sicurezza degli ospiti. A consegnare il premio nelle mani del re di Giordania è stata Angela Merkel, che l’ha ricevuto lo scorso anno. Hanno presenziato alla cerimonia, nella Basilica di San Francesco, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. Rania di Giordania, per l’occasione, ha indossato un bolerino con gonna, mentre la Merkel ha scelto un completo con giacca blu e pantaloni neri. Durante il discorso di premiazione, re Abdallah ha definito l’Italia “un grande amico della Giordania, un partner importante negli sforzi per la pace, soprattutto nella mia regione” e ha chiesto un minuto di silenzio per tutte “le vittime dell’odio”. 




Visualizza questo post su Instagram
#News Queen Rania arrives at the Sacred Convent of St. Francis of Assisi, Italy, where she Accompanies His Majesty to receive the 2019 Lamp of Peace award الملكة رانيا العبدالله اثناء وصولها إلى دير القديس فرنسيس الأسيزي حيث ترافق جلالة الملك عبدالله اثناء استلامه جائزة مصباح السلام لعام 2019 #QueenRania #Assisi #Italy #Jordan #Jo #QueenRaniaStyleUn post condiviso da @ arabianroyalagency in data: Mar 29, 2019 at 4:27 PDT

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine