Magazine Società

Addio a Gualtiero Marchesi, uno tra gli chef più conosciuti al mondo

Creato il 26 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

E' morto a Milano Gualtiero Marchesi, chef italiano tra i più famosi al mondo. Lo si apprende da fonti vicine alla famiglia. Aveva 87 anni. Titolare del ristorante "Il Marchesino", aveva ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze.

La vita di Gualtiero Marchesi. Chef di fama internazionale - si legge su biografieonline.it -, Gualtiero Marchesi nasce a Milano il giorno 19 marzo 1930, in una famiglia di albergatori. Nel dopoguerra si trasferisce in Svizzera, dove perfeziona la propria conoscenza culinaria, frequentando dal 1948 al 1950 la scuola alberghiera di Lucerna. Rientra in Italia e rimane a lavorare per alcuni anni presso l'albergo di famiglia. Poi prosegue il suo perfezionamento di chef a Parigi.

Nel 1977 fonda a Milano il suo primo ristorante ottenendo nel 1978 il riconoscimento della stella dalla Guida Michelin; nel 1986 il suo è il primo ristorante in Italia a ricevere il riconoscimento delle tre stelle della guida francese, passando a due dal 1997 in avanti.

Al riconoscimento della Guida Michelin fanno seguito il titolo di Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana nel 1991 conferito dal presidente Francesco Cossiga, e l'Ambrogino d'oro della città di Milano.

Alla fine del mese di giugno del 2001 l'Universitas Sancti Cyrilli di Roma gli conferisce una Laurea honoris causa in Scienze dell'Alimentazione. Tra i cuochi allievi di Gualtiero Marchesi che hanno riscosso nel tempo molto successo, si possono ricordare Carlo Cracco, Pietro Leeman, Paolo Lopriore, Andrea Berton, Davide Oldani, Paola Budel, Enrico Crippa e Fabrizio Molteni.

Nel giugno 2006 fonda la "Italian Culinary Academy" a New York. Due anni dopo (giugno 2008) Marchesi contesta la guida Michelin e "restituisce" le proprie stelle, contestando il sistema di votazione. Come risultato nell'edizione 2009 della guida il ristorante di Marchesi viene rimosso, rimanendo solamente citato come il ristorante dell'albergo in cui ha sede e senza nessuno dei commenti che il grande chef italiano avrebbe voluto.

Il suo ultimo locale aperto è il "Marchesino", un caffè-bistrot- ristorante che si trova nel centro di Milano, a ridosso del Teatro alla Scala.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :