Magazine Politica Internazionale

Afghanistan. Capo Commissione Elettorale, ‘voto falsato: numerosi brogli’

Creato il 09 aprile 2014 da Giacomo_dolzani

afghanistan_elezionidi Giacomo Dolzani

Secondo il capo dell’ufficio reclami della Commissione Elettorale, Abdul Sattar Saadat, le recenti consultazioni tenutesi lo scorso 5 aprile in Afghanistan ed il cui risultato deciderà il successore di Hamid Karzai come presidente del paese, oltre al rinnovo di molte amministrazioni locali, sarebbero state falsate da numerosi brogli; non lascia dubbi infatti la sua dichiarazione: “posso affermare con sicurezza che si sono verificate irregolarità e che la legge è stata violata”.
Stando a quanto riferito da Saadat al suo ufficio sarebbero giunte numerose denunce di brogli durante operazioni di voto che, in alcune aree del paese, si sono dimostrate più complicate e problematiche del previsto dati i diversi casi di violenza ed attentati di matrice jihadista.
L’alta affluenza alle urne avrebbe inoltre messo in crisi lo svolgimento delle operazioni ed evidenziato le numerose falle organizzative; ben due degli otto candidati nella corsa allo scanno di presidente, Ashraf Ghani Ahmadzai ed Abdullah Abdullah, avrebbero infatti sporto personalmente denuncia alla Commissione.
A causa dell’escalation di violenza registrata nelle settimane che hanno preceduto il voto, durante le quali terroristi talebani hanno assaltato uffici governativi e compiuto attentati principalmente tramite l’utilizzo di autobomba, causando decine di vittime, molte organizzazioni finalizzate a garantire la regolarità nelle operazioni di voto hanno dato forfait lasciando il paese, cosa che ha facilitato non poco il lavoro a chi aveva intenzione di modificare l’esito democratico del voto.

da Notizie Geopolitiche



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :