Magazine Informazione regionale

Aggressione Gaetano, 15enne si pente e fa trovare la baby gang: “So chi è stato”

Creato il 01 febbraio 2018 da Vesuviolive

BullismoNapoli – Ieri sono stati arrestati i 9 ragazzini che hanno aggredito Gaetano fuori la metro di Chiaiano, e dietro il loro arresto ci sarebbe la confessione di uno dei dieci minorenni in tutto che si sarebbe pentito. A riferire questo particolare è cronachedellacampania.it.

Il ragazzo, di 15 anni, accompagnato dalla mamma, avrebbe raccontato tutto alla polizia e ai pm: “So chi è stato, so chi ha sferrato il calcio a Gaetano. Io ero con loro e loro sono miei amici”. Questa confessione insieme ai video delle telecamere di videosorveglianza hanno indirizzato gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e dei commissariati di Scampia e Secondigliano all’arresto dei dieci giovanissimi della baby gang tra i 12 e i 17 anni che hanno ferocemente picchiato Gaetano.

Un’aggressione e una violenza gratuita perchè “non avevano niente da fare” così il questore ha ricostruito la vicenda, addirittura un’azione premeditata. Nei video acquisiti, infatti, si vedono i passeggeri cambiare direzione alla vista dei ragazzini che bloccano le porte della metro in attesa di una vittima.

Gli 8 ragazzi andranno in diverse comunità, il minore pentito resterà a casa e uscirà solo per andare a scuola, mentre il decimo di 14 anni non è imputabile. Il magistrato del Tribunale dei Minori ha firmato un provvedimento in cui sottolinea che dovranno restare in comunità per la gravità del reato commesso e per il pericolo di reiterarlo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :