Magazine Rugby

Aironi e Azzurri Emergenti, allenamento sotto il diluvio davanti a Brunel

Creato il 25 ottobre 2011 da Ilgrillotalpa @IlGrillotalpa

dall’ufficio stampa Aironi

Il diluvio non ha fermato l’allenamento congiunto tra Aironi e Italia Emergenti – la nazionale guidata da Gianluca Guidi e Stefano Romagnoli che coinvolge i migliori prospetti del campionato di Eccellenza – svoltosi questo pomeriggio al Lavadera Village.
La pioggia abbondante non ha reso possibile lavorare al meglio, ma a Rowland Phillips e allo staff tecnico degli Aironi il test (arbitrato dal fischietto internazionale Carlo Damasco) è servito per far entrare ancora di più nel meccanismo della squadra i nazionali da poco rientrati dal Mondiale.
Ad assistere all’allenamento era presente anche tutto lo staff della Nazionale italiana, a cominciare dal nuovo ct Jacques Brunel accompagnato dal Direttore dell’Alto Livello Fir Carlo Checchinato, dal coordinatore tecnico federale Franco Ascione e da Alessandro Troncon e Carlo Orlandi.
E’ il tallonatore degli Aironi Roberto Santamaria a parlare dopo l’allenamento odierno: “Dopo due settimane di pausa questo test è stato importante anche per riprendere un po’ di ritmo partita e ricominciare a lavorare sui contatti. Venerdì riprendiamo con una partita molto dura in casa del Munster, ma allo stesso tempo siamo consci delle nostre possibilità. Sappiamo di poter andare a Cork a fare una bella gara partendo da tutto quello di buono è stato fatto nella prima parte di stagione e aggiungendo l’esperienza e la qualità dei nazionali che rientreranno. Sarà ovviamente dura perché andiamo a fare visita al Munster, una delle migliori squadre d’Europa. Anche loro però hanno dei punti deboli e il nostro compito sarà proprio metterli sotto pressione in questi aspetti del gioco”.
Domani gli Aironi svolgeranno un doppio allenamento e giovedì mattina partiranno per l’Irlanda. Venerdì sera alle 21,30 ora italiana il calcio d’inizio della gara valida per il settimo turno di RaboDirect Pro12 (diretta sul canale irlandese TG4).


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog