Magazine Società

Al mercato di Luino anche dal Liechtenstein, “Spostare i banchi dal centro contro natura”

Creato il 10 ottobre 2019 da Stivalepensante @StivalePensante

Nonostante sia ormai arrivato l'autunno e le temperature si siano abbassate, anche ieri erano tanti i turisti stranieri, di ogni età e provenienti da gran parte dell'Europa, ad aver invaso le strade del centro di Luino, in occasione del mercato settimanale.

Numerose le persone, sotto una debole pioggerellina d'ottobre che, armatesi di ombrello e giacche, si sono date appuntamento a Luino per visitare il tradizionale mercato e per fare shopping tra i vari banchi di abbigliamento, lasciandosi sedurre dal profumo e dai gusti nostrani, tra salumi, formaggi e pizze.

"Noi arriviamo dal Liechtenstein e abbiamo comprato una casa al Villaggio Olandese quindici anni fa - commenta il signor Emilio, intento ad ordinare un trancio di pizza con il figlio e la propria nipotina -. È la nostra seconda casa e abbiamo scelto Luino e il lago Maggiore non solo per la splendida natura che li circonda, ma anche per la meravigliosa cucina".

Sotto la pioggia, ma senza ombrello anche due giovani svizzere partite ieri mattina a Lucerna, in bus verso Luino, appositamente per il mercato: "Ci siamo prese un solo giorno di vacanza per fare un po' di shopping". Decisione diversa, invece, per due tedeschi, residenti tra Acquisgrana e Mönchengladbach, in vacanza per due settimane sul lago, in un hotel di Cannero, anch'essi arrivati a Luino per visitare il mercato. "Stiamo visitando il lago in questi giorni, ed è una bellissima zona. Abbiamo trovato il mercato di Luino molto affascinante", commentano July e Marco.

In dieci anni di mandato, l'amministrazione comunale di Andrea Pellicini è stata protagonista della trasformazione della fascia a lago di Luino e il conseguente spostamento di diversi banchi dal tratto tra Palazzo Verbania e il porto vecchio, alla quinta locale. "Il mercato - commenta il sindaco di Luino, Andrea Pellicini -, ancora oggi, rappresenta un evento unico in Lombardia, catapultando a Luino, ogni mercoledì, migliaia di persone. È un grande appuntamento con una storia di quasi cinquecento anni".

"Sul dibattito se mantenerlo nelle vie del centro o portarlo in aree esterne - continua il sindaco -, mi sono già espresso. Il mercato deve rimanere lì dove è sempre stato, nel centro città. Sarebbe contro natura e perderebbe di fascino trasferirlo, ad esempio, nell'area ex Visnova. Dobbiamo mantenerlo in centro e farlo convivere con l'obiettivo della riqualificazione delle vie principali. Vedo, al massimo, un suo sviluppo in piazza Marconi, una volta che il grande piazzale in pavé davanti alla Stazione Internazionale sarà liberato dai pullman, che potranno a loro volta trovare la loro collocazione nelle aree alle spalle della stazione medesima, dopo la riqualificazione che stiamo attuando grazie ai progetti Interreg".


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog