Magazine Cucina

Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni

Da Silviamaestrelli
Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “L’Etna bianco raccoglie e fonde, nel suo pallore e nel suo aroma, nella sua freschezza e nella sua vena nascosta di affumicato, le nevi perenni della vetta e il fuoco del vulcano”. (Mario Soldati, “Vino al vino”) Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni Tra i Bianchi dell’Etna presentati dall’enologo Pietro Di Giovanni, anche il nostro ERSE Bianco 2012, Carricante, Minnella e Catarratto. Il seminario si terrà il prossimo 9 febbraio a Villa Di Bella, Viagrande (CT), dalle 10 alle 13. Organizzazione a cura di Natalie Milano. INFO: www.focuswine.it _La magnifica foto dell’Etna è di Lillo Flamingo Beach_Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni ERSE, Etna DOC_Carricante (80%), Minnella e Catarratto (20%)_ Sul mercato da settembre 2013. Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni L’Etna DOC Bianco ERSE è prodotto, tra la vetta dell’Etna e il mare, da Carricante degli alberelli centenari di Milo e Santa Maria di Licodìa. Con aggiunta di uve indigene etnee Minnella e Catarratto, è vinificato in acciaio e rappresenta la nostra introduzione alle potenzialità di questo vitigno da sempre considerato “gregario di lusso” del Nerello Mascalese nell’uvaggio tradizionale dell’Etna DOC per le notevoli doti di freschezza e longevità. Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “(…) Tra le novità di quest’anno c’è l‘Etna Bianco ERSE, un blend di Carricante e Catarratto coltivati a Santa Maria di Licodìa e Milo, dove si estendono vecchi vigneti tra i quaranta e cento anni. Etna DOC Bianco ERSE, Tipologia: Bianco DOC, Uve: Carricante (80%), Catarratto e Minnella 20%, gr: 13°, € 16, bott. 4.500, vendemmia tardiva, vinificazione in acciaio e maturazione nel medesimo per 9 mesi, 6 mesi in bottiglia, Carpaccio di pesce bianco con bacche di ginepro” (Guida ai migliori vini d’Italia 2014, BIBENDA, AIS). Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “L’ERSE Bianco, ultimo nato, da Carricante e Catarratto, si caratterizza per note floreali e di piccoli frutti chiari” (Guida ViniBuoni d’Italia 2014, Touring Editore) Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “Quest’anno l’ETNA ROSSO ERSE 2011 (12.000 bottiglie, 15 €) è anche nella versione ETNA BIANCO ERSE 2012 (Carricante, 6.000 bottiglie, 15 €). Entrambi vini puliti, immediati, specchio del territorio. Il primo esalta i profumi tipici del nerello, unendoli a una struttura agile ma con un tannino ben levigato; il secondo è caratterizzato da sobrietà olfattiva e grande piacevolezza gustativa” (Guida SLOW WINE 2014, Slow Food Editore). Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “Silvia Maestrelli e Federico Curtaz hanno contribuito non poco al rinascimento della viticoltura etnea. Significativo il loro apporto nel far conoscere e apprezzare i vini di Santa Maria di Licodìa, sul versante sud occidentale del vulcano, zona tra le meno battute, dove nasce l’Etna DOC Bianco A’ Puddara. Nuove acquisizioni riguardano adesso Milo, sul versante orientale, dove il terroir è vocato per la coltivazione del carricante. Pertanto attualmente i vini aziendali sono prodotti su tre diversi versanti: a nord i rossi, a sud e a est i bianchi che si segnalano per la particolare eleganza e l’aderenza al territorio e alle caratteristiche varietali dei vitigni d’origine” (Guida ai vini d’Italia 2014, Gambero Rosso) . Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “ETNA BIANCO ERSE 2012_16/20 BT 6500 €14/17″ (Guida I vini d’Italia 2014, L’Espresso) Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni “(…) Ottimi vini di pregevole fattura, ma le nostre tasche in profonda crisi economica reclamano ossigeno e in nostro soccorso giunge l’ Etna Bianco Erse 2012. Anch’esso a prevalenza Carricante ma con contaminazioni autoctone di Minnella e Catarratto da vigne centenarie, affinato in acciaio per amplificare le doti di agilità e immediatezza. Riesce benissimo nell’intento grazie a un olfatto di bella espressività e mutevolezza coinvolgente: l’agrumato del cedro e del limone prende possesso della scena, poi le nuance esotiche del frutto della passione lasciano spazio all’ingresso trionfale delle bianche sensazioni della pesca e del melone invernale. Finito? E le sensazioni minerali? Ci sono, nettissime, con addirittura echi salmastri, accompagnati da sentori freschi, mentolati e infine vegetali di erba falciata. Al sorso c’è tutto quello che ci si aspetta da un vino così leggibile: succo ma anche nerbo acido a sostegno, grande componente fruttata, freschezza, facilità di beva e quella salinità che non abbandona il palato e invoglia il sorso successivo. Da iscrivere di diritto alla categoria dei vini pericolosi, poiché finisce talmente in fretta da far sembrare bucata la bottiglia. Per 15 euro circa in enoteca è un gran bel bere: abbinatelo a delle polpette di baccalà in salsa verde“ (AGRODOLCE, 16 01 2014, “Vini anticrisi: ERSE Bianco 2012 di Tenuta di Fessina” di Alessio Pietrobattista) Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni ERSE, Etna DOC. Our centennial vineyards stretch across the sloping fields of Milo and Santa Maria di Licodia, between Mt Etna top and the Ionian Sea. From their bush-trained vines the Doc Etna Bianco ERSE is produced, blending Carricante with indigenous grape varieties such as Minnella and Catarratto. ERSE, vinified in stainless steel tanks, is our interpretation of a variety which has been considered for a long time a “deluxe” minor wine grape, due to its remarkable characteristics of freshness and longevity. Al seminario sui Bianchi dell’Etna anche ERSE 2012, Etna DOC di Tenuta di Fessina. Conduce l’enologo Pietro Di Giovanni_Fire & Ice (lava & snow). Foto di Giuseppe Distefano_

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog