Magazine Viaggi

Al Treehotel si soggiorna sugli alberi in Lapponia

Creato il 23 settembre 2010 da Chiaretto41

Il Treehotel in Lapponia

 

Un tempo erano le palafitte. Poi la casa sull'albero regno dei giochi da bambini, di quelli almeno fortunati che hanno trascorso l'infanzia in campagna a contatto con la natura. Per gli adulti rimasti degli inguaribili Peter Pan, che amano il senso dell'avventura, della trasgressione, o della regressione, in Lapponia, nella parte svedese, alcuni designer e architetti hanno realizzato un hotel completamente sospeso per aria, sostenuto dagli alberi della foresta boreale. Sei unità abitative, ognuna diversa dall'altra, realizzate con un design innovativo ed ecocompatibile.
Un cubo di specchi, un ufo, un nido d'uccelli. Non si tratta proprio della solita casetta di legno dei cartoni animati, ma una vera e propria creazione in cui il design più moderno ed ecocompatibile si mischia ad un'architettura surrealista. Appena fuori il piccolo villaggio di Harads, un'ora di macchina a nord-ovest di Luleå, il Treehotel nasce dall'idea dei coniugi Lindvall. Ad influenzare la scelta di Britta, già proprietaria di un albergo, e Kent, una guida per pescatori, il film documentario svedese "Trädälskaren" (Tree Lover) di Jonas Selberg Augustsen. La pellicola narra la storia di tre uomini che decidono di "tornare alle origini" costruendo una casa su un albero.
Quando una porzione di foresta nei pressi della pensione di Britta è stata messa in vendita, la coppia ha deciso di acquistarla senza aspettare che venisse disboscata. Per la realizzazione, sono stati aiutati da alcuni amici designer e architetti che Kent aveva conosciuto durante le battute di pesca. Così, hanno iniziato la costruzione del Treehotel, con l'obiettivo di dimostrare che l'ambiente naturale di quella foresta ha un valore al di là da ciò che i boscaioli ricavano dalla vendita del legname. "Con l'aiuto di un gruppo di noti designer e architetti, abbiamo trasformato l'idea in realtà. Abbiamo un gruppo di ambienti unici creati in armonia con la natura e con i nostri valori", spiega la coppia. "E' importante trovare un altro modo per valorizzare il bosco, piuttosto che tagliare gli alberi per uso industriale. Questa foresta boreale è uno dei polmoni della Terra. Dobbiamo averne cura".
Inaugurato il 17 luglio scorso, l'albergo rimane aperto tutto l'anno. In questo modo i visitatori possono godere delle differenti stagioni, dalla fresca e luminosa estate al gelido e buio inverno, quando la temperatura esterna può scendere anche fino a -30°C. Ogni ambiente dell'Treehotel è dotato di un sistema di riscaldamento elettrico a pavimento, alimentato da un sistema ecocompatibile. Le casette sugli alberi sono situate a 4-6 metri di altezza dalla terra, sono grandi 15-30 metri quadrati. Tutte sono fornite di camera da letto e di soggiorno, con servizi igienici ecologici. Il prezzo per una notte si aggira intorno ai 360 euro.
Vicino l'hotel è possibile, d'estate, fare lunghe passeggiate nei boschi, escursioni in bicicletta e navigare il fiume Lule con il kayak. L'hotel fornisce alcuni itinerari per vivere appieno il contatto con la natura quasi incontaminata. In inverno, invece, quando le giornate durano poche ore, la temperatura scende di molti gradi sotto lo zero e la neve ricopre ogni cosa, è possibile vivere il bosco con sci da fondo, ciaspole e slitte trainate dai cani.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • al ritorno da scuola

    eccomi ritornata. un frullatore di giorni, responsabilità, relazioni da intessere, schemi da spiegare, mani da stringere, e, perchè no, anche cibi “pietanze”... Leggere il seguito

    Da  Luci
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Al volo

    Sono le 4 di mattina, oggi devo essere alle 8 e mezza a Hiroshima per lavoro. Ottimo questo volo alle 6 e mezza. Volevo solo dire due cose. La prima, che oggi... Leggere il seguito

    Da  Albino
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Notte al Castello

    Notte Castello

    Un'idea per una ricorrenza speciale.... tipo il 1° anniversario di matrimonio.... o anche il 50° perchè no? Io il mio 1° anniversario di nozze (ottobre 2007... Leggere il seguito

    Da  Globetrotter
    VIAGGI
  • Al ladro, al ladro!

    Il dialogo (linguistico) sulle riforme: Se si vuole avere un’idea dell’impossibilità, in Italia, di raggiungere un qualsiasi accordo tra maggioranza e... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Al tappeto

    tappeto

    Pare che anche in Repubblica Ceca ci sia stato qualche problema tra politici e Media (conservatori) accusati di alimentare un clima d’odio. Leggere il seguito

    Da  Paz83
    SOCIETÀ
  • SI al MAXXI, no al MAXI-cartellone!

    MAXXI, MAXI-cartellone!

    Forse è per questo che il Sindaco Alemanno non è andato, per evitarsi la brutta figura. O forse no, chissà. Fatto sta che il giorno in cui Roma entra a pieno... Leggere il seguito

    Da  Riprendiamociroma
    SOCIETÀ
  • Patate al forno al gusto di funghi

    Patate forno gusto funghi

    i avevo avvisato che in questo blog trovavate di tutto, anche ricette semplici e casarecche ;-)Questa è una ricetta della mia vicina di casa Francesca, anche... Leggere il seguito

    Da  Danita
    CUCINA, RICETTE

Magazine