Magazine Per Lei

Allergie di stagione

Da Cristina Aloisi @Lunapets

I continui cambiamenti climatici, l'inquinamento atmosferico, la presenza dei conservanti negli alimenti e le nuove molecole (sono le parti più piccole formate da atomi, di una sostanza con le proprietà chimiche della stessa sostanza) con cui entriamo in continuo contatto, scatenando eccessive reazioni da parte del sistema immunitario, danno origine alle allergie stagionali. Valutando le varie problematiche fisiche, ecco che ci si trova a contrastare le fastidiose infiammazioni delle mucose nasali, la congiuntivite, fino ad arrivare alle crisi asmatiche. Le allergie di stagione, sono un malessere dell'organismo quando è presente un agente esterno, identificato come nocivo. Per attenuare l'allergia bisogna riuscire a tenere sotto controllo la manifestazione del sistema immunitario al momento dello sviluppo della stessa allergia. La medicina moderna segue due percorsi di guarigione: il primo è, l'utilizzo di farmaci che diminuiscono i sintomi, come ad esempio gli antistaminici e il cortisone, il secondo è il vaccino. Spesso, curare l'allergia con i farmaci non porta a risolvere il problema anzi, i farmaci producono parecchi effetti collaterali non molto gradevoli per il nostro organismo. In alcuni casi, la vaccinazione può essere efficace, ma non ha un effetto che dura a lungo. Se si contrasta l'allergia orientandoci sulla medicina naturale è possibile ricorrere a rimedi naturali che non producono effetti collaterali, come ad esempio: l'agopuntura che riesce, con risultati eccellenti, a togliere l'allergia, agendo direttamente sul sistema immunitario. Anche l'alimentazione può essere un ottimo aiuto per fronteggiare le allergie. Ci sono cibi che rafforzano il nostro organismo e hanno lo scopo di prevenire le allergie, come la frutta ricca di vitamina C e gli antiossidanti, le noci ricche di omega 3 e la verdura di stagione.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog