Magazine Tecnologia

Amazon Alexa ci spia più spesso di quanto crediamo - Notizia

Creato il 22 febbraio 2020 da Intrattenimento

A quanto pare Alexa di Amazon, e non solo lei, ci ascolta più spesso di quanto pensiamo. Stando a un nuovo studio della Northeastern University, gli smart speaker si possono attivare per sbaglio fino a 19 volte al giorno, registrando ogni volta un massimo 43 secondi di audio.
Stando a quanto dichiarato da David Choffnes, un professore associato della Northeastern che ha lavorato allo studio, gli aneddoti sugli smart speaker non dicono il falso e ci sono ormai decine di prove che dimostrano le loro imperfezioni. Sostanzialmente le intelligenze artificiali si attivano e iniziano a registrare pensando di aver sentito la parola di attivazione, anche quando non è così.
La ricerca è stata fatta su cinque tipi di smart speaker: un Google Home Mini di prima generazione; un Apple HomePod di prima generazione; l'Harman Kardon Invoke di Microsoft e gli Amazon Echo Dots di seconda e terza generazione, tutti costretti ad ascoltare ore e ore di trasmissioni televisive quali Gilmore Girls, The West Wing, Big Bang Theory e Narcos. Gli scienziati hanno quindi registrato le attivazioni involontarie.
La buona notizia è che nessuno degli apparecchi registra costantemente le conversazioni e che circa la metà delle attivazioni involontarie è durata meno di sei secondi. La cattiva notizia è che l'altra metà della conversazioni è durata più di sei secondi, con alcune che hanno raggiunto i 43 secondi. Le attivazioni più lunghe sono le più rare, ma ci sono comunque state.
Ovviamente i limiti dello studio sono evidenti anche ai ricercatori, ossia il fatto che si siano usati show televisivi e che l'audio provenisse da degli speaker e non dalle bocche di esseri umani. L'ambiente di utilizzo normale degli smart speaker è molto diverso da quello dei test. Detto ciò rimane comunque una prova su strada indicativa per capire la fallibilità di questa tecnologia.
Per curiosità, stando allo studio gli speaker più proni alle attivazioni involontarie sono stati quelli di Apple e Microsoft.

Amazon Alexa ci spia più spesso di quanto crediamo - Notizia


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog