Magazine Cultura

Amedit n° 33 – Dicembre 2017

Creato il 23 dicembre 2017 da Amedit Magazine @Amedit_Sicilia
Amedit n° 33 – Dicembre 2017

Imbambolate fin dalla più tenera infanzia, indotte al rosa, femminilizzate da un’educazione che assegna e infligge ruoli sessuati. Stessa sorte per i colleghi celesti, un esercito di calciatori, abili maneggiatori di pistole-giocattolo, misogini e omofobi appena fuori dalla culla, principi perfetti. L’attrazione funziona ma spesso, troppo spesso, si fa collisione, schianto. Qualcosa, alla lunga, si incrina, non funziona come dovrebbe. La fiaba principesca muta in volgare cronaca nera. Il pistolero spara e la bambola si scheggia, si ammacca, infine si rompe. È il femminicidio, da qualche anno i media lo chiamano così, l’epilogo estremo della violenza di genere. “Genere”: il problema sta tutto in questa parola, in tutto quello che comporta e trascina con sé. L’imbambolata è una donna imprigionata in una principessa di plastica. L’emancipazione dalla violenza perpetrata dal referente maschile può innescarsi solo attraverso un percorso di consapevolezza e di svestizione, sola misura precauzionale efficace sul lungo termine, solo antidoto al fatale veleno. La neutralizzazione del male, la fine della mattanza, passa attraverso lo smascheramento del carnefice e della vittima. Caduti i ruoli, rimossi i dettami del cattivo modello educativo, restano le persone, ossia individui capaci di pensarsi e relazionarsi in quanto individui, senza coccarde rosa o celesti spillate addosso. Denunciare serve ma non risolve. Troppo spesso si interviene quando ormai è troppo tardi. Solo modificando i vetusti modelli educativi sarà possibile ridurre drasticamente quei numeri. C’è da lavorare tanto. È un intero assetto che attende una ridefinizione. Il presepio va smontato e ricomposto. Via le bamboline e via i soldatini. Via il rosa e via il celeste. Benvenute siano le persone, gli individui, senza più condizionamenti. Ci si rapporti davvero tra pari e ad armi pari, fuori dalle logiche del possesso, a debita distanza da ogni forma d’assoggettamento.

Giuseppe Maggiore

Amedit n° 33 – Dicembre 2017

Cover Amedit n° 33 – Dicembre 2017 “L’imbambolata” by Iano, 2017

Per richiedere COPIA della rivista CARTACEA: SEGUI ISTRUZIONI A QUESTA PAGINA

SOMMARIO

COM’È MORTA LA CITTÀ

Città e paesaggio come teatro della democrazia

di Giuseppe Maggiore

LETTERATURA

TI RENDO IL MALE

Rabalan | Un racconto crudele di Octave Mirbeau

di Massimiliano Sardina

L’IRRIVERENZA DEL CINISMO

Il grande Chihuahua | Un romanzo di Luca Raimondi e Joe Schittino

di Gaetano Platania

LA LETTERATURA È MOLTITUDINE

4321 | Il nuovo romanzo di Paul Auster

di Massimiliano Sardina

IL DEMONE DI SIDONIA

La vita del sabato | Un romanzo di Radclyffe Hall

di Massimiliano Sardina

LE SORELLE DELLA BEATA PINZA

Le basabanchi | Un testo (e uno spettacolo teatrale) di Alessandro Fullin

di Andrea Pardo

JE VEUX M’EVADER

La stanza di Giovanni | Un romanzo di James Baldwin

di Leone Maria Anselmi

MARIO RAMOUS | Tutte le poesie 1951 – 1998

di Massimiliano Sardina

PERSONAGGI

LA MASCHERA DEL DOLORE

Montgomery Clift, idolo fragile

di Paolo Schmidlin

VIVA DALIDA. Icona immortale

Un saggio di Mattia Morretta

di Claudio Zamboni

MICHELE MEGNA | Il poeta dei fiori

SCIENZA

L’EVOLUZIONE BIZZARRA

La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco | Un saggio di Matt Simon

IL TAGLIO ANTICO

Interventi cruciali. Trattato illustrato su principi e pratiche della Chirurgia nel XIX secolo.

Un saggio di Richard Barnett

di Cecily P. Flinn

TESTIMONIANZE 

NDE EXPERIENCE | Esperienze di premorte

FUI AVVOLTA DA UNA CHIARITÀ

di Hannah Meyer

ALTRA FREQUENZA

I defunti ci parlano sulle onde corte? C’è chi giura di sì.

Intervista a Antonio Ferrari, esperto di metafonia

a cura di Elena De Santis

ARTE

LE DOLOROSE COMPAGNE

Octave Mirbeau in difesa di Rodin

di Massimiliano Sardina

GIOVANNA ROSSI

Una cosa visibile cela un’altra cosa visibile.

a cura della Redazione Amedit

MUSICA 

ASAF AVIDAN | The Study on Falling

di Mario Caruso

PATTY BAMBOLA RIBELLE

La cambio io la vita che… | L’autobiografia di Patty Pravo

di Salvo Arena

MORRISSEY | Low in High School

di Lillo Portera

COSTUME & SOCIETÀ

BAMBOLE ROTTE | Il femminicidio dall’antichità a oggi

di Giuseppe Maggiore

SANTO FEMMINICIDIO

Le sante cristiane. Belle, vergini, ma soprattutto martiri

di Maria Dente Attanasio

UN FEMMINICIDIO MANCATO

Testimonianza di Antonia (Mussomeli, Caltanissetta)

raccolta da Elena De Santis

LA MIA VITA NEL SOCIAL

Educare non vietare | Un progetto di Salvo Troina

DIARI… senza gnanca na busia

L’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano

di Massimo Pignataro

SANTA VACCA

Della vacca non si butta via niente. Almeno in India

di Maria Dente Attanasio


Amedit n° 33 – Dicembre 2017
Questi articoli sono pubblicati sulla versione cartacea di Amedit n. 33 – Dicembre 2017.

Copyright 2017 © Amedit – Tutti i diritti riservati

VERSIONE SFOGLIABILE

Per richiedere COPIA della rivista CARTACEA: SEGUI ISTRUZIONI A QUESTA PAGINA


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :