Magazine Cultura

Anteprima: Spaccacuori di K.A. Merikan

Creato il 12 dicembre 2018 da Miriam Mastrovito @miriammas
In uscita il 13 dicembre
Anteprima: Spaccacuori di K.A. Merikan TITOLO: Spaccacuori TITOLO ORIGINALE: Heart Ripper AUTRICI: K.A. Merikan TRADUZIONE: Sara Linda Benatti SERIE: Coffin Nails MC – Sex & Mayhem #9 GENERE: QLGBT MC Dark FORMATO: Ebook PAGINE: 390 PREZZO: € 4,99 su Amazon (disponibile su Kindle Unlimited)    Descrizione:   
Vuoi sempre quello che non puoi avere. David. Cattolico. Gay. Deciso a tenersi al dito il suo anello della purezza. Raja. Motociclista. Sgualdrina. Non rifiuta mai una scommessa. David ha sempre cercato di essere il miglior figlio che i suoi genitori potessero desiderare. Sempre in chiesa la domenica. Sempre pronto ad aiutare in giardino. Sempre impegnato a fare del suo meglio a scuola. Misurato, corretto, innocente e gentile. Ma nel profondo di lui c'è un desiderio piantato lì dal diavolo in persona, e quando un motociclista arrogante e con una boccaccia tremenda lo spinge a fare un passo troppo oltre, David non cade nell'abisso. Ci salta. Raja è tutto ciò che ha sempre sognato, sogni a cui non ha mai osato dare voce. Più grande, pericoloso, un muro di muscoli con una presa così forte che David non può resistergli, non importa quanto ci provi. Come presidente appena nominato di un club motociclistico sull'orlo della rovina, Raja ha un sacco di aspettative da soddisfare. Essere gay non lo aiuta certo a ottenere il rispetto dei suoi uomini. Lui ha i suoi modi per compensare, però. Sempre il primo nelle risse. Sempre a vantarsi delle sue conquiste sessuali. Sempre pronto a scommettere. Audace, tatuato, sexy e impenitente. Dopo aver proclamato di poter conquistare qualsiasi uomo desideri, viene sfidato a rimorchiare il ragazzo dall'aria puritana che sta facendo tappezzeria a una festa. Raja non vede l'ora di togliere la verginità a quel ragazzo così innocente e carino. Ma quando scopre che è il fratello minore di un amico, la sua vita diventa molto più incasinata. Perché l'unico uomo che dovrebbe essere off-limits è sempre quello più invitante?

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog