Magazine Attualità

Approvate l’emendamento alla legge di bilancio per la salvaguardia dei 6.000 esodati esclusi!

Creato il 19 novembre 2019 da Yellowflate @yellowflate

Sono stati depositati ieri in Commissione Bilancio del Senato alcuni emendamenti alla Legge di Bilancio volti a sanare il dramma che stanno vivendo i 6.000 Esodati Esclusi dagli otto provvedimenti di salvaguardia approvati. Ringraziamo sentitamente tutti i parlamentari che hanno, con tale iniziativa, dimostrato sensibilità verso la nostra annosa vertenza.

Uno in particolare, presentato dai Sen. Nannicini, Laus e Manca, "Disposizioni in materia di accesso al pensionamento per i lavoratori c.d. esodati" accoglie pienamente le proposte del Comitato 6.000 Esodati di correzione degli errori e delle discriminazioni contenute nell'ultimo provvedimento approvato dal Parlamento (Ottava Salvaguardia) includendo finalmente per TUTTE le categorie in essa incluse la maturazione del REQUISITO previdenziale al 31/12/2021, con la richiesta di blocco dell'adeguamento all'aspettativa di vita e dell'adeguamento di genere, che hanno infierito particolarmente sulle donne.

Rivolgiamo un forte ed accorato appello a tutti i parlamentari affinché tale emendamento sia puntualmente approvato per dar modo di restituire il diritto alla pensione a 6.000 famiglie italiane costrette all'indigenza perché da anni senza reddito e senza pensione. Chiediamo a questo Parlamento di cancellare questa VERGOGNA DI STATO approvando questo emendamento nella Legge di Bilancio in discussione. Gli Esodati sono cittadini traditi dallo Stato, vittime di una legge retroattiva, abbandonati senza reddito e senza pensione da OTTO anni!

Non sono "privilegiati" che chiedono un trattamento agevolato , ma ex-lavoratori che chiedono la sanatoria di una ingiustizia pregressa, una SCANDALOSA INQUITA' che il Ministro Di Maio più di un anno fa ha promesso di sanare ancora nella Legge di Bilancio 2019: promessa che finora non è stata mantenuta!

Nonostante recentemente abbia anche ammesso: " non abbiamo ancora finito di affrontare il tema degli esodati della legge Fornero" ad un anno e mezzo dall'inizio di questa Legislatura gli ultimi 6.000 Esodati ancora non hanno visto loro riconosciuta la GIUSTIZIA SOCIALE dovuta dalle Istituzioni alle PRIMISSIME VITTIME DELLA LEGGE FORNERO.

Agli ultimi 6.000 Esodati Esclusi SPETTA ESCLUSIVAMENTE il riconoscimento del medesimo trattamento previdenziale assicurato agli altri 144.000 Esodati: la SALVAGUARDIA che restituisca loro il diritto alla pensione, ed il citato emendamento risponde pienamente a questa nostra richiesta di GIUSTIZIA SOCIALE e al ripristino dell'uguaglianza fra i cittadini di questo Stato così come previsto all'art. 3 della nostra Costituzione.

Molti degli Esodati Esclusi hanno già perso, per il mancato riconoscimento di questo diritto, 2 anni di pensione!

Il Parlamento ha il dovere di rispondere a tutte le emergenze emerse in questi ultimi mesi, ma ha anche il dovere di rispondere a quella dei 6.000 Esodati che una nefasta legge del 2011 ha privato del diritto alla pensione e del diritto al futuro delle loro famiglie.

QUELLA DEGLI ULTIMI 6.000 ESODATI Ė UNA VERA EMERGENZA SOCIALE CHE QUESTO GOVERNO E PARLAMENTO DEVONO IMMEDIATAMENTE SANARE APPROVANDO L'EMENDAMENTO CITATO! UNA PRIORITA' TROPPO A LUNGO TRAGICAMENTE

E SCANDALOSAMENTE ACCANTONATA DAGLI ULTIMI 3 GOVERNI!

ORA LO STRUMENTO C'Ė E NON CI SONO PIU' ALIBI PER LE ISTITUZIONI CHE DEVONO DEFINITIVAMENTE CANCELLARE LA VERGOGNA DI STATO DEGLI ESODATI!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog