Magazine Cultura

Ardecore in concerto: Live nel Carcere di Rebibbia, 24 gennaio 2013, Roma

Creato il 13 gennaio 2013 da Alessiamocci

Il carcere più grande d’Europa apre i cancelli al pubblico, alla cultura e alla musica live

Per la prima volta, giovedì 24 gennaio 2013 alle ore 16.30, la Casa Circondariale di Rebibbia abbatte le barriere e consente alla musica e alla cultura di arrivare ai detenuti con un evento musicale aperto anche al pubblico.

Ardecore in concerto: Live nel Carcere di Rebibbia, 24 gennaio 2013, RomaL’evento è organizzato dal Traffic Live, locale famoso per i suoi eventi e concerti dal vivo che, situato nel cuore di Tor Tre Teste, prova a coinvolgere e creare aggregazioni culturali per i cittadini del VII Municipio. Un’iniziativa nata dalla volontà di artisti e organizzatori e grazie al patrocinio del Comune di Roma. Un evento al quale faranno seguito altri concerti.

E come primo appuntamento, assolutamente in linea con le intenzioni e con il senso dell’iniziativa, si esibiranno gli Ardecore, gruppo folk rock cantato in romanesco che, attraverso la rivisitazione dell’immaginario pasoliniano, descrive una Roma in bianco e nero, romantica e decadente.

Lo spettacolo sarà gratuito e aperto al pubblico nella disponibilità di 50 posti che dovranno essere prenotati entro il 15 Gennaio mandando una mail a [email protected], fornendo i dati anagrafici e gli estremi del documento di identità e indicando nell’oggetto della mail: “[email protected]

Biografia Ardecore
Ardecore in concerto: Live nel Carcere di Rebibbia, 24 gennaio 2013, RomaStraordinario progetto nato da un’idea del cantautore folk blues Giampaolo Felici. Un laboratorio in piena espansione che dal 2005, anno del folgorante esordio omonimo, ha macinato musica, chilometri e consensi. È una creatura musicale mutevole a seconda delle esigenze, all’interno della quale convivono in armonia molti musicisti di diversa estrazione, tutti accomunati da una straordinaria creatività.

L’organico di Ardecore è fin dalla sua nascita in movimento, come la creatività che ne ha accompagnato l’evoluzione artistica. Attraverso i solchi dei dischi precedenti, così come sui palchi dei concerti, si sono avvicendati in questi anni molti personaggi; dal chitarrista statunitense Geoff Farina (ex leader dei Karate), presente come ospite in tutti i cd, al virtuoso pianista ed arrangiatore Luca Venitucci, il percussionista Valerio Borgianelli, il chitarrista Manlio Maresca, i componenti degli ZU (Massimo Pupillo, Luca Mai, Jacopo Battaglia).

La band ha inciso 3 album:

Ardecore (il manifesto cd – 2005) nasce dall’amore per la radice popolare della cultura romanesca, dalla capacità di mettere anima e cuore nel ricollocare questa musica in un contesto più ampio di quello in cui è stata relegata nell’ultimo scorcio di storia. Le particolarità della sua struttura negli arrangiamenti, come nei testi, la rendono unica ed il bisogno di darle nuova visibilità è la scintilla che ha “riacceso il cuore” verso i suoni e le storie di Roma.

Chimera (il manifesto cd 2007) è il passo evolutivo successivo, con un organico ancora più ampio. Una straordinaria prova di scrittura originale e di arrangiamento personale e ineguagliabile, nel nostro paese, per quello che concerne la rilettura e l’attualizzazione della tradizione romanesca. Al lavoro di produzione e scrittura di Giampaolo Felici si affianca la collaborazione preziosa di Luca Venitucci (suoi gli arrangiamenti delle sezioni archi e fiati). Il disco vince la Targa Tenco 2007 come miglior opera prima.

La loro assoluta originalità li porta nel 2008 a partecipare ad una produzione speciale del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana: “Luigi Tenco e la canzone popolare”. Agli Ardecore è affidata la riscrittura musicale e l’orchestrazione della produzione con ospiti la Faraualla, Elena Ledda, Antonella Ruggiero e Peppe voltarelli. Nel 2009 partecipano alla compilation “Luigi Tenco, gli inediti” edita dall’etichetta Alabianca in collaborazione con il Club Tenco.

San Cadoco (Sol/Goodfellas – 2010) è il terzo capitolo del gruppo, un doppio cd, denso, scuro, ruvido, duro.

L’organico di Ardecore è fin dalla sua nascita in movimento, come la creatività che ne ha accompagnato l’evoluzione artistica. Attraverso i solchi dei dischi precedenti, così come sui palchi dei concerti, si sono avvicendati in questi anni molti personaggi; dal chitarrista statunitense Geoff Farina (ex leader dei Karate), presente come ospite in tutti i cd, al virtuoso pianista ed arrangiatore Luca Venitucci, il percussionista Valerio Borgianelli, il chitarrista Manlio Maresca, i componenti degli ZU (Massimo Pupillo, Luca Mai, Jacopo Battaglia).

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :