Magazine Scienze

ARkStorm: la tempesta (ipotetica, ma plausibile) che sommergerà la California

Creato il 19 gennaio 2011 da Zonwu
arkstorm tempesta california
Con il termine "Big One", gli abitanti della California sono stati abituati a pensare al super-terremoto che prima o poi potrebbe colpire lo stato americano. Non è questione di "se", ma di "quando", a detta degli scienziati che monitorano costantemente la faglia si Sant' Andrea.
Ma un altro Big One potrebbe essere in agguato: è stato definito ARkStorm, un'ipotetica ma plausibile tempesta che potrebbe causare tre metri di precipitazioni, inondazioni su larga scala, e danni per oltre 300 miliardi di dollari.
Lo scenario ARkStorm è stato realizzato dallo U.S. Geological Survey, e combina dati relativi a inondazioni preistoriche avvenute in California e le proiezioni sul cambiamento climatico futuro per produrre uno scenario plausibile su una futura emergenza scatenata da una tempesta di proporzioni catastrofiche.
"Lo scenario ARkStorm è un quadro completo di cosa farebbe una tempesta del genere al sistema sociale ed economico della California" spiega Lucy Jones, a capo del USGS Multi-Hazards Demonstration Project che ha realizzato la simulazione. "Crediamo che questo possa accadere ogni 100-200 anni, il che mette il fenomeno nella stessa categoria dei grandi terremoti californiani. ARkStorm è essenzialmente l'unione di due tempeste storiche (gennaio 1969 e febbraio 1986) messe assieme in modo scientificamente plausibile. Il modello non è un evento estremo".
I danni maggiori, secondo Jones, saranno causati dalle inondazioni: circa un quarto delle case californiane potrebbero essere danneggiato dalla tempesta. "Il tempo di agire è ora, prima che un evento naturale devastante possa verificarsi" spiega Marcia McNutt, direttrice dell' USGS. "Questo scenario dimostra come la scienza possa essere la base per costruire comunità più sicure. Lo scenario ARkStorm è uno strumento scientificamente attendibile che gli operatori in caso di emergenze, i funzionari eletti e il pubblico possono usare per pianificare la reazione ad un evento catastrofico ed evitare che un rischio possa trasformarsi in un disastro".

Dato che questo scenario ha sollevato questioni serie riguardo alle attuali politiche di sicurezza e di gestione delle emergenze su scala nazionale, statale e locale, ARkStorm ha attratto oltre 200 specialisti in meteorologia e gestione delle inondazioni.
Se state già pensando che lo scenario ARkStorm possa essere un'eventualità sopravvalutata, possiamo dire che una tempesta catastrofica si è già abbattuta sulla California nel 1862.
Tutto ha inizio nella notte della vigilia di Natale del 1861 con una forte pioggia, che sarebbe durata un totale di 45 giorni ininterrotti. Agli inizi di gennaio 1862, le valli di Sacramento e San Joaquin erano completamente inondate per quasi 500 chilometri di lunghezza e 32 di larghezza. In queste valli, durante il 9 gennaio 1862, l'acqua salì al ritmo di 30 centimetri all'ora per tutto il pomeriggio.
Circa 200.000 capi di bestiame morirono per annegamento, e quasi il 90% delle case californiane venne danneggiato dalle inondazioni. In alcune zone, le acque raggiunsero i 50 metri sopra il livello del mare.
Eventi del genere non sono di certo frequenti; ma è si è scoperto che avvengono con una certa regolarità, ogni 100-200 anni. Senza contare che tempeste simili a quella del 1986, (utilizzata nella creazione del modello ARkStorm), di minore entità ma di certo devastanti, avvengono ogni circa 50-60 anni.
Considerando lo sviluppo economico e sociale della California negli ultimi 150 anni, le conseguenze di una tempesta come ARkStorm sarebbero solo lontanamente immaginabili se non ci si preparasse adeguatamente ad affrontare una minaccia di questa portata.
Multi-Hazard West Coast Winter Storm Project

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine