Magazine Salute e Benessere

Arriva la tassa sul Chinotto. Ragassi, questi son fuori di testa!

Creato il 28 agosto 2012 da Massimoconsorti @massimoconsorti

Arriva la tassa sul Chinotto. Ragassi, questi son fuori di testa!

Uno legge la notizia e strabuzza gli occhi. Specie se la notizia lo riguarda direttamente stenta a crederci, muove freneticamente il mouse su e giù (che manco un cinque contro uno di quelli magistrali) ma la notizia non cambia. Il governo dei professori tassa le bevande analcoliche con zuccheri aggiunti ed edulcoranti. 7 euro e 16 centesimi per ogni 100 litri di acqua colorata e addizionata di anidride carbonica immessi sul mercato, sono una cifra mostruosa specie per chi, come noi, si approvvigiona di chinotto all’hard discount. E allora uno dice: e il vino? e i soft drink? e la birra? e rhum e pera? e varnelli e mirtilli? e vodka e ciclamino? Possibile che per una, diconsi una cazzo di bevanda che ancora ci è rimasta (perché l’acqua liscia ci ha sempre fatto un po’ schifo) occorrerà pagare una tassa aggiuntiva? Quanto diavolo verrà a costare quel litro e mezzo di chinotto che fino a ieri portavamo a casa a 42 centesimi? E poi, ma che diavolo c’entrano le bevande gassate e zuccherate con la salute di gente che convive quotidianamente con gli scarichi urbani e l’Ilva a quattro passi? Possibile che per colpire la Coca Cola si debbano colpire anche i semplici ed inermi consumatori di chinotto? Da quando in qua, i professori si battono contro le grandi multinazionali come fossero dei Che qualsiasi? Eppure dobbiamo farcene una ragione perché sembra proprio che i plurilaureati ministri della Repubblica Italiana, alla nostra salute ci tengano parecchio. E allora parliamo, ad esempio, dei soft drink, di quelle miscele incendiarie che le tasse di un governo che sta scalando rapidamente la classifica della demenzialità, non toccheranno facendone rimanere invariato il listino prezzi. Di quelle bevande che rappresentano la base di partenza di tutti gli alcolisti futuri, quelli che a 30 anni si ritroveranno con il fegato a pezzi, il cervello spappolato e praticamente impotenti. Parliamo degli ettolitri di birra ingurgitati in serate da sballo prima di passare a sostanze più pesanti o a quei vinelli apparentemente tanto leggeri (Champagne compreso) che scendono giù come un’aranciata salvo risalire e finire dritti in un cervello che non distinguerà più un albero da un’ombra e... crash. Insomma, ancora una volta sembra che il buon senso non abiti più qui, che la logica con cui si governa sia quella dei numeri e non delle coscienze, che si colpisce dove il mucchio selvaggio diventa folla e che valga sempre e comunque la regola della quantità. Aranciate, limonate, gassose, cedrate, coche e pepsi, red bull e imitazioni varie, acqua tonica e schweppes dry formula originale (il nostro personalissimo champagnino agricolo) saranno quindi vessate da tasse senza senso alcuno, proprio come l’aria delle Dolomiti che, essendo senza gas aggiunti, pulviscolo e percentuale d’ossigeno superiore alla norma dovrebbe essere goduta solo dietro pagamento di un sostanzioso ticket. Proprio come il sole che, se dovesse superare i quaranta gradi di calore consentiti, dal quarantunesimo in poi passerebbe il vigile urbano a fare il biglietto, come al Cinema Paradiso per vedere Totò. Ma un individuo che l’acqua liscia non la sopporta cosa fa, si convenziona con le terme di Acquasanta perché lo zolfo è esentasse?



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Arriva ...... Frogstock 2012

    Arriva ...... Frogstock 2012

    Edizione numero diciannove per Frogstock 2012 a Riolo Terme. Dal 22 al 25 agosto p.v. si rinnova il tradizionale appuntamento di fine estate con il festival roc... Leggere il seguito

    Da  Gps
    SOCIETÀ
  • Torna la romantica figura del “medico condotto” mentre tutto il centrodestra...

    Torna romantica figura “medico condotto” mentre tutto centrodestra (Lega compresa) scaglia contro tassa Chinotto.

    L’idea del ministro Balduzzi non è peregrina. Maxi ambulatori (parecchi esistono già) con dentro i medici di famiglia che, a turno, assicurino ai cittadini... Leggere il seguito

    Da  Massimoconsorti
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Arriva!

    E’ pronto. L’ebook delle 7 regole per smettere di mangiare troppo e rimanere felici è già sul trampolino di lancio.Dopo le tante richieste di accelerare i tempi... Leggere il seguito

    Da  Nicla
    DIETE, PER LEI, SALUTE E BENESSERE
  • E poi arriva l’uragano

    arriva l’uragano

    Non lo avevamo visto quando era ancora lontano, incantate dalle giornate luminose dal cielo terso e invece è arrivato. O forse non è un uragano, sono i rigori... Leggere il seguito

    Da  Leragazze
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • Cantautori, arriva la condanna

    Cantautori, arriva condanna

    Come paventato da Amnesty International e altre organizzazioni a difesa dei diritti umani, i cantautori vietnamiti Vo Minh Tri, in arte Viet Khang, e Tran Vu An... Leggere il seguito

    Da  Vietnamreport
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Crisi: arriva “Carta Roma”

    Crisi: arriva “Carta Roma”

    Novità per le famiglie romane. Arriva infatti ‘Carta Roma’, una card nominativa, prepagata e ricaricabile per avere sconti e vantaggi su prodotti e servizi... Leggere il seguito

    Da  Andreainsardi
    CONSIGLI UTILI, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Arriva l'influenza

    Arriva l'influenza

    Come riconoscerla dalle altre forme virali simili?Spesso si confonde la vera influenza con altre forme virali stagionali molto simili. Leggere il seguito

    Da  Stelladellest
    SALUTE E BENESSERE