Magazine Lifestyle

Ascolta i fiori dimenticati

Creato il 26 settembre 2018 da Hayls
Ascolta i fiori dimenticatiTitolo: Ascolta i fiori dimenticati
Autore: Holly Ringland
Editore: Garzanti
Anno: 2018
Pagine: 384
Prezzo: 17,90

Trama:

Alice ha appena nove anni quando la sua vita cambia per sempre: tutto quello che conosce sparisce in una manciata di istanti, lasciandola sola. Senza nessuno su cui poter contare. È per questo che sceglie di non parlare più e di fare del silenzio il suo unico confidente, incapace di tradirla. D’ora in poi a prendersi cura di lei ci sarà nonna June, di cui nemmeno sospettava l’esistenza. Con entusiasmo la donna insegna ad Alice ad ascoltare i fiori e a impararne i significati nascosti. Quei fiori, col tempo, diventano le parole, delicate come petali ma forti come radici, con cui dà voce ai sentimenti che nessun altro linguaggio saprebbe comunicare con altrettanta intensità. Il giglio per l’amore che accoglie e protegge. Le campanule gialle per lo stupore che accompagna le novità. L’orchidea nera per i desideri che bruciano in fondo al cuore. Perché solo qui, nel giardino della nonna, Alice si sente davvero al riparo dai ricordi dolorosi del passato, cullata dalla voce dei fiori, con i quali intreccia meravigliose ghirlande che diventano doni per parlare all’anima e curarne le ferite. Ma quelle che macchiano il cuore di Alice sono ancora lì, nonostante tutto: chiedono a gran voce di essere ricucite, ma finora nessun fiore è stato in grado di lenirle. Quando il passato ritorna più impetuoso di prima e le parla di segreti che devono essere svelati, Alice sa che non può più far finta di niente. Deve tornare dove tutto è cominciato per portare alla luce la verità. E scoprire che non è sola come ha sempre creduto. Che c’è qualcuno ad aspettarla. Solo così potrà decidere dove mettere le radici, come un fiore che cresce vigoroso dopo la tempesta. In corso di traduzione in oltre 25 paesi, Ascolta i fiori dimenticati è un caso editoriale unico che ha conquistato gli editori di tutto il mondo, pronti a un grandioso lancio globale. Un romanzo coraggioso e toccante sulla forza che si nasconde dietro l’amore più sorprendente: spesso non crediamo possa esistere e invece irrompe nella nostra esistenza quando meno ce lo aspettiamo, regalandoci la speranza di una nuova vita e di una rinascita senza compromessi.

Recensione:

Ho deciso di leggere questo romanzo totalmente a scatola chiusa, come spesso mi accade di fare, solo perchè attratta da titolo e copertina.
Fin dalle prime pagine si intuisce il tono dolce-amaro della storia, di quel drammatico estremamente toccante, che commuove il lettore fin dal principio. Potremo dividere la storia in quattro parti, direi, partendo dall'infanzia della protagonista, la piccola Alice che, pur così piccola scopre sulla sua pelle quanto gli esseri umani, anche quelli che dovrebbero proteggerci, possono essere meschini e crudeli. Alice è una bimba intelligente e determinata, con l'ingenuità pura e tipica dei bambini, però crede nella bontà del prossimo, anche se questo non si dimostra all'altezza, anche se questo non si fa scrupoli a frantumare il suo cuore  Quella raccontata dalla Ringland è una vita difficile, quella di Alice, che si richiude poi nel mutismo assoluto, anche quando trova chi è disposto a prendersi cura di lei, seppure con qualche remora.  Il libro ci porta poi ad un salto temporale, passando all'improvviso da una piccola Alice, ad una ragazzina adolescente, che ha già intuito come i fiori, con i loro significati nascosti e le proprietà di sollievo e benessere, siano parte fondamentale di lei e della sua famiglia fin da generazioni, anche se questo non le va esattamente a genio. 
In questo romanzo, succedono un sacco di cose, davvero davvero tante. La storia risulta ben architettata, nulla da dire, il problema però è dovuto dal fatto che ci sia davvero troppa, troppa carne al fuoco. Ripeto, l'autrice è riuscita ad incastrare perfettamente tutto ciò di cui voleva parlare, ma era proprio necessario rendere la vita di Alice così complicata?
Personalmente avrei tranquillamente evitato certi passaggi, la sua sola infanzia e tutti i segreti che essa comporta e che vengono allo scoperto solo a fine libro sarebbero bastati, anzi, evitando certe parti, avrei ampliato maggiormente il finale, che invece viene raccontato frettolosamente. Ad esempio, avrei parlato meglio del personaggio di Clem, inizialmente tutto sommato "normale" (di cui addirittura TRE ragazze si sono innamorate contemporaneamente) sia poi diventato un vero e proprio mostro
Oppure, vogliamo parlare del personaggio di Dylan, che oltre a dare un ulteriore tocco di crudeltà alla storia, non dà esattamente una bellissima immagine ad Alice, che intelligente fin da piccola dovrebbe saper "evitare" ulteriori soprusi.
O ancora, Moss, che sembra un personaggio in qualche modo pertinente alla storia, risulta essere invece quasi totalmente inutile. Beh, magari inutile inutile, no, ma personalmente mi aspettavo ne nascesse qualche colpo di scena, ecco!
Altro mio dubbio, riguarda la parte di Oggi, che ho trovato inconclusiva. L'ho apprezzato molto come personaggio, ed ho apprezzato il legame che sviluppa con Alice, a maggior ragione non mi è piaciuto come le cose siano finite così, un po' campate per aria. Mi aspettavo almeno una qualche risposta da lei, in modo da chiudere definitivamente la questione.
Buono e interessante il dizionario dei fiori, che ci racconta brevemente qualche caratteristica dei fiori ad ogni inizio capitolo. Personaggi principali molto ben costruiti, soprattutto per quanto riguarda la parte caratteriale, e in particolar modo la protagonista, Alice.  

Valutazione:

♥♥♥♥
(volevo dare una valutazione più alta, ma la troppa confusione nella storia ha abbassato il mio voto)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines