Magazine Tecnologia

Assassin's Creed Origins Guida: 10 consigli per sopravvivere nell'Antico Egitto

Creato il 02 novembre 2017 da Lightman

è una grande avventura open world ricca di missioni, abilità da sviluppare, nuove meccaniche da padroneggiare e tante location da visitare. Visto che il nuovo titolo Ubisoft è disponibile da pochi giorni su PC, PlayStation 4 e Xbox One, abbiamo deciso di proporvi 10 consigli utili da tenere a mente per muovere i primi passi nel gioco. Offrendo un'esperienza dal sapore inedito sia sul piano narrativo che in termini di meccaniche, Assassin's Creed Origins vuole rappresentare un nuovo inizio per la saga. Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere prima di avviare la nuova avventura di Bayek ambientata nell'Antico Egitto.

Cautela

Al contrario degli altri capitoli della serie, in Assassin's Creed Origins non sarà affatto semplice sconfiggere un intero battaglione di nemici con un approccio sfrontato. Adesso ci saranno i livelli a determinare la potenza e le abilità degli avversari, motivo per cui bisognerà essere più prudenti del solito. Se non sarete abbastanza preparati e ben equipaggiati, farvi circondare dagli avversari finirà per mettervi in seria difficoltà.

Mentre esplorate il mondo di gioco, cercate di prestare attenzione al livello dei nemici. Caso per caso considerate il vostro livello e la vostra capacità di fronteggiare la situazione. Che vogliate optare per un attacco stealth o per un confronto diretto in uno spazio controllato, cercate di essere sempre cauti e meticolosi.

Missioni secondarie

Se vi appassionerete alle vicende di Bayek, potrebbe venirvi la tentazione di trascurare le quest secondarie per concentrarvi interamente sulla storia principale. Anche se in teoria sarete liberi di farlo, ricordatevi che le missioni storia avranno un livello raccomandato con cui andrebbero affrontate. Se il vostro personaggio non sarà abbastanza preparato, le possibilità di sopravvivere diminuiranno di conseguenza.
Per aumentare il vostro livello e fare il pieno di XP, assicuratevi di completare il maggior numero possibile di missioni secondarie, investendo i punti ottenuti per sbloccare nuove abilità. Aumentare l'efficienza di Bayek sarà di fondamentale importanza per avere successo nelle missioni principali del gioco. Come se non bastasse, gli incarichi secondari vi permetteranno di esplorare la mappa in lungo e largo attraverso i vari punti di interesse.

Accampamenti

Se infiltrarvi negli accampamenti vi procurerà qualche difficoltà di troppo, provate ad approcciarli nel cuore della notte, mentre quasi tutte le guardie staranno dormendo. In questo modo agire nell'ombra senza farsi notare sarà molto più semplice, senza contare la possibilità di assassinare silenziosamente i nemici con pochi rischi.

Per rendere il processo ancora più rapido, potreste sfruttare l'abilità che vi permette di portare avanti il tempo ( Dawn & Dusk), evitando di aspettare il corso naturale del ciclo giorno-notte.

Riempite la barra dell'Adrenalina

Anche se potreste sentirvi in grado di affrontare i combattimenti solo con la vostra forza e i vostri riflessi, tenete a mente che ogni attacco tenderà a riempire la barra dell'adrenalina, permettendovi di ottenere un vantaggio tattico non indifferente in varie situazioni.
Una volta che l'avrete riempita a sufficienza, infatti, sarete in grado di sferrare l'attacco Ultra, un colpo particolarmente potente che varierà in base all'arma che state impugnando. Vi consigliamo di usare questo attacco con criterio, cercando di sfruttarlo contro i nemici di livello più alto per risolvere i combattimenti più impegnativi.

Attenti agli animali feroci

Coccodrilli, leoni, ippopotami. Il mondo di Assassin's Creed Origins pullula anche di vita animale, ma state attenti a non avvicinarvi a quelli feroci. Nel caso dei coccodrilli, cercate di restare al sicuro in un punto che non potranno raggiungere (come una roccia, non saranno in grado di scalarla) e in caso di necessità eliminateli con un colpo alla testa.

Anche i leoni e gli ippopotami non scherzano. Se i primi possono rivelarsi letali quando attaccano in gruppo (e succede nella maggior parte dei casi), i secondi saranno in grado di caricarvi con tutta la loro potenza fisica. A meno di non essere ben equipaggiati, in genere un buon consiglio è quello di evitarli o di darsela a gambe levate.

Via l'equipaggiamento inutile

Per potenziare il vostro equipaggiamento avrete bisogno dei materiali, e il metodo migliore per ottenerli rimane quello di smantellare tutti gli oggetti che non vi servono. Fino a quando avrete una buona arma da usare in qualsiasi momento e uno scudo pronto a proteggervi, non ci sarà motivo di tenere nell'inventario altre spade e altri scudi blu o viola che non utilizzerete mai.
Considerando che nel corso del gioco i nuovi bottini non tarderanno ad arrivare, cercate di liberarvi di tutti gli oggetti in eccesso e di sfruttare i materiali per costruire una lama celata migliore. Con un buon equipaggiamento, inoltre, avrete maggiori chance di successo contro i nemici di livello superiore.

Non sprecate il vostro denaro

In Assassin's Creed Origins avrete diverse opportunità per spendere il vostro denaro, ma in alcuni casi rischierete soltanto di sprecarlo, come nel caso dei costumi e delle cavalcature. Dal momento che non apporteranno nessun miglioramento concreto a Bayek, l'utilità di questi oggetti rimane molto dubbia.
Ricollegandoci al discorso fatto in precedenza, inoltre, potreste anche evitare di comprare i materiali, visto che sono venduti a caro prezzo e che sarebbero comunque ottenibili smantellando l'equipaggiamento in eccesso. Un buon investimento, invece, potrebbe essere quello di spendere i soldi per potenziare un'arma o uno scudo leggendario in vostro possesso.

Senu vi sarà di grande aiuto

Senu, l'aquila di Bayek, vi sarà molto utile per visualizzare e monitorare l'area nei dintorni. Una volta che vi sarete riuniti con l'animale, infatti, avrete la possibilità di entrare nella modalità Occhio dell'Aquila, semplicemente tenendo premuto il grilletto sinistro.

Non appena vi sarete librati in aria con Senu, potrete volare nei dintorni per scansionare tutta l'area circostante, marchiare i punti d'interesse e individuare i nemici, gli allarmi e i tesori evidenziandoli anche dal punto di vista di Bayek. Per facilitare l'individuazione degli oggetti interessanti, inoltre, un puntatore direzionale di colore bianco vi indicherà gli obiettivi generici, mentre un puntatore di colore oro vi indicherà gli obiettivi di missione.

Attenti al fuoco

Dal momento che alberi, erba, alcune strutture e gli stessi nemici possono prendere fuoco, in Assassin's Creed Origins ci si può affidare alle proprie abilità di piromani per improvvisare un diversivo o uno stratagemma utile. Tipicamente, all'interno di una città o di un forte ci saranno dei fuochi da campo che potrete sfruttare per incendiare qualcosa, per esempio mirando con il vostro arco in modo da far passare la freccia attraverso le fiamme.
In alternativa si potrà utilizzare anche una torcia o una lampada ad olio sull'albero della nave. Ma state attenti: Bayek non sarà immune al fuoco. Se vi avvicinerete troppo alle fiamme, finirete per consumare la vostra energia vitale nel giro di pochi istanti. Le armature di livello più alto possono proteggervi per qualche secondo, ma se prendete fuoco il consiglio migliore rimane quello di tuffarvi in acqua il prima possibile.

Punti viaggio rapido

Nel momento in cui accedete a una nuova area, assicuratevi di sbloccare tutti i suoi punti di viaggio rapido. Oltre a permettervi di percorrere grandi distanze in modo più semplice, la cosa vi garantirà 100 punti XP e un incremento alle abilità percettive di Senu.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :