Magazine Calcio

Atalanta, la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini

Creato il 28 ottobre 2017 da Dariofratoni

Questa mattina il tecnico dell’AtalantaGian Piero Gasperini, è intervenuto in conferenza stampa per parlare del prossimo match di campionato.

Domani alle 18.30, infatti, la squadra bergamasca incontrerà l’Udinese di mister Delneri (qui le probabili formazioni di Udinese-Atalanta), match valido per la 11° giornata di Serie A.  Ecco le parole del tecnico:

Udine è un campo tutt’altro che semplice, l’Udinese è un ottima squadra con giocatori forti anche sotto l’aspetto fisico e loro vogliono fare risultato. Noi andiamo ad affrontarla dopo una buona settimana a cui vogliamo dare continuità con grandi risultati e una buona posizione di classifica. Il nostro obiettivo è continuare a mantenere questo tipo di classifica. Anche in trasferta ora abbiamo bisogno di fare punto e risultati. Per ora abbiamo giocato in campi difficili fuori e per tutti le trasferte sono più difficoltose, l’anno scorso era stata un’eccezione fare così tante vittorie. L’Udinese è un’ottima squadra come organico, è una partita che per noi può essere importante per continuare il ciclo positivo. La squadra ora vuole vincere perché conosce l’importanza del risultato positivo di domani, è un momento del campionato dove puoi mettere delle buone basi”.

Sugli impegni europei:

“L’Europa c’è in mezzo e ci pensiamo ma andiamo avanti come abbiamo fatto in questi periodi preservando alcuni giocatori con delle buone risposte con il recupero di alcuni. Per ora abbiamo gestito bene la situazione senza infortuni gravi. Abbiamo una rosa di giocatori che potremo variare. L’obiettivo per me è la qualificazione, un passaggio notevole per novembre-dicembre, un mese denso di impegni con la coppa Italia e mettere in cassaforte prima il risultato sarà fondamentale”.

Freuler?

“Non abbiamo un termometro sicuro che ci dica quanto uno è stanco: Freuler mi sembrava stanco eppure poi ha dato il meglio di sé giocando.  Freuler è venuto fuori nel girone di ritorno e adesso sta giocando spesso nella Svizzera, è un giocatore di grande rendimento”.

Indisponibili:

Cornelius è fermo e bloccato. Gomez e Hateboer lo decidiamo oggi. Cornelius ha preso una forte contusione e in allenamento nel calciare ha fatto un movimento brusco. Il pestone preso dal Papu si sta portando avanti per quattro partite ed era una cosa imprevista che non ci voleva. La priorità è raggiungere la qualificazione giovedì, nel campionato hai più tempo per recuperare. In difesa con il recupero di Toloi dovremmo avere più alternative, speriamo di avere Gomez, gli attaccanti spendono di più e devono essere al meglio della condizione”.

Ilicic:

“È sempre stato un talento e quindi gli è stato concesso di essere un po’ incostante, tra genio e sregolatezza, per me ha la possibilità di essere più solido, continuo, carismatico e un riferimento per la squadra in tutte le fasi. Ha l’età giusta e la maturità per poter essere un riferimento più solido per la squadra. Il percorso simile, con caratteristiche diverse, fatto anche dal Papu”.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :