Magazine Sport

Atleti e Squadre dell´anno 2014 (Maschile)

Creato il 29 dicembre 2014 da Mcontino
Atleti e Squadre dell´anno 2014 (Maschile) Cari amici, in questa nostra personale classifica dei top ten azzurri del 2014, e delle top 5 squadre, includiamo lo sport che rappresentano e i principali motivi per la loro scelta. Buona lettura. Classifica anno 2014 (Maschile) Atleta dell´anno: V. Nibali (Ciclismo). Erano 16 anni che un`italiano non vinceva al Tour (Marco Pantani l`ultimo), forse uno fra i tre eventi sportivi più importanti al mondo. In quest`anno di "vacche magre" riguardo successi eclatanti per lo sport azzurro, quelle tre settimane di cavalcata trionfale del messinese fino a Parigi rappresentano il top italico dell`anno solare. Immenso. 2.- G. Paltrinieri (Nuoto). Il 20enne si impossessa dei record europei del mezzofondo in vasca lunga e corta. Impressionante soprattutto a Doha, dove timbra il secondo tempo della storia. Forse è il miglior mezzofondista al mondo in questo momento, anche meglio del "problematico" Sun Yang. E chi manca ha sempre torto. E la nostra miglior speranza nel nuoto in corsia per Rio2016. La sua fame di vittorie non conosce limiti. Spaventoso. 3.- C. Innerhofer (Sci Alpino). In una Olimpiade Invernale senza ori azzurri, lui è stato il pluri-medagliato della spedizione al maschile. 1 argento e 1 bronzo rappresentano il nostro top a Cinque Cerchi, ma la vittoria mancata per soli 6 centesimi nella discesa libera ancora ci lascia l`amaro in bocca. 4.- A. Zoeggeler (Slittino). Diventa il primo atleta della storia olimpica a salire sul podio della stessa gara individuale per 6 edizioni consecutive dei Giochi. Il cannibale finisce così la sua epopea, annuciando il ritiro nel mese di Ottobre. Ci mancherai Armin! 5.- T. Cairoli (Motocross). E i titoli mondiali diventarono otto, di cui sei di seguito!. Ora il mito Everts è a -2. Ma ci rendiamo conto di che campione abbiamo in casa nostra? Tutti ce lo invidiano, se fosse olandese o belga sarebbe già stato santificato. 6.- M. Belinelli (Basket). Primo italiano della storia a vincere l`anello dell`NBA, l`università della pallacanestro mondiale. Condita dalla vittoria nella gara da tre punti dell`All-star Game. Era il suo sogno sin da ragazzino, lo aspettiamo ora agli europei del 2015, dove ci sarà da lottare per ottenere il pass olimpico. 7.- F. Caruana (Scacchi). Chiude l`anno da secondo nel ranking mondiale, superando la soglia "fatidica" dei 2.800 punti-Fide (attualmente ne ha 2.829). Vince il torneo dei "contendenti" al titolo mondiale a St. Louis, con 7 vittorie e 3 patte. Avversari sbigottiti davanti al suo gioco d`assalto. Marziano. 8.- D. Meucci (Atletica). Nella desolante situazione dell`atletica azzurra, l`ingegnere pisano ci regala uno spiraglio di luce in ottica Rio. Domina incontrastato la maratona europea di Zurigo. Sorprendente. 9.- O. Visintin (Snowboardcross). Vince la coppa del mondo di cross, primo italiano della storia. Sfortunato nella finale olimpica, sarà uno dei nostri fari per il prossimo quadriennio nelle discipline invernali. 10.- A. Barillà (Tiro Volo) e M. Orsi (Nuoto). Vicecampioni mondiali nel double-trap e nei 50 s.l. rispettivamente, sono giovani, belli e forti. Il bolognese, in particolare, ha tutte le carte in regola per diventare una star internazionale (se non lo è gia) dello sprint in vasca, accanto a campioni come Manadou e Cielo. Squadre maschili dell´anno 2014 1.- Calcio a 5, nazionale. Campione d`Europa per la seconda volta nella storia 2.- Nazionale Hockey Pista. Va a vincere il titolo europeo proprio nella "tana del lupo" di Alcobendas, Spagna. 3.- Lupo-Nicolai, beach volley. Campioni d`Europa a Cagliari, prima volta nel beach maschile del Bel Paese. 4.- Juventus, calcio. Record storico di 102 punti in una stagione e tris di scudetti consecutivi. 5.- Squadra Davis Cup, Tennis. Si porta sino in semifinale, battuta solo da una grande Svizzera, poi campione. L´atleta dell´anno, dunque, è Vincenzo Nibali. Giusto riconoscimento per il messinese che ha riacceso la luce italica in estate, dopo la delusione del calcio in terra brasiliana. Straordinaria la sua cavalcata a Sheffield, forse il momento di sport più avvincente di questo 2014 in ottica azzurra. Nel prossimo post parleremo della classifica femminile, a presto!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :