Magazine Informazione regionale

Bambini intossicati da prosciutto, l’audio virale su WhatsApp. Il Santobono: “È un fake”

Creato il 20 novembre 2019 da Vesuviolive

ospedale Santobono

audio fake santobonoNapoli - È diventato virale su WhatsApp un messaggio audio in cui qualcuno afferma che diversi bambini sono arrivati al Santobono intossicati dal prosciutto di una nota marca. Una bambina sarebbe stata addirittura ricoverata in rianimazione. Si tratta, tuttavia, di un fake, secondo quanto dichiarato dallo stesso ospedale. "Sui social sta spopolando un audio, rivelatosi fake, diffuso da qualche idiota che spiega come al Santobono siano arrivati dei bambini intossicati da un fantomatico virus contratto mangiando dei prodotti alimentari di una celebre azienda. La direzione dell'ospedale pediatrico partenopeo ha diffuso tempestivamente una nota attraverso la quale ha smentito la notizia, rubricando come falso e privo di fondamento quanto contenuto nel messaggio che sta circolando nelle chat, gettando nel panico i genitori di tanti bambini. Purtroppo la mamma degli stupidi è sempre incinta". Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de "La Radiazza" su Radio Marte Gianni Simioli. "Non riusciamo a comprendere quale divertimento ci sia nel generare terrore, sfruttando tra l'altro l'apprensione dei genitori per i figli. Sarebbe il caso di ragionare un attimo prima di fare questi scherzi di pessimo gusto che, grazie al telefono senza fili che si aziona sui social, rischiano di generare seri problemi".

L'articolo Bambini intossicati da prosciutto, l’audio virale su WhatsApp. Il Santobono: “È un fake” proviene da Vesuvio Live.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog