Magazine Europa

Bandiera verde 2016: 134 spiagge italiane a misura di bambino

Da Occhi Da Viaggiatore

giochi-spiaggia-bambiniDove andare in vacanza al mare con i bambini? La scelta è ampia visto che in Italia ci sono ben 134 spiagge a misura di bambino. Questo, infatti, è il numero delle località che hanno ottenuto la Bandiera verde 2016. Si tratta di un riconoscimento assegnato dai pediatri italiani che si contraddistinguono in base a vari criteri, come per esempio acqua limpida e soprattutto bassa vicino alla riva, sabbia pulita per costruire castelli e giocare con palette e secchielli, la presenza di bagnini, spazi per cambiare il pannolino ma anche gelaterie e locali nelle vicinanze.

Tra le località premiate con la bandiera verde 2016 ci sono Forte dei Marmi (Lucca),  Gallipoli (Lecce) , San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno),  San Vito Lo Capo (Trapani), Marina di Camerota (Salerno),  Punta Tegge (La Maddalena) e tante altre in rappresentanza di diverse regioni italiane.

CLICCA PER LEGGERE  L’ELENCO DI TUTTE LE SPIAGGE A MISURA DI BAMBINO

Bandiera verde 2016: selezionate 34 nuove località

Con bandiera verde 2016, i pediatri italiani sono corsi in aiuto a quelle persone che ancora non sanno dove andare in vacanza al mare con i bambiniQuest’anno – ha spiegato  all’AdnKronos il pediatra di Milano Italo Farnetani, che ancora una volta ha curato il lavoro – sono state selezionate 34 nuove località, in base alle preferenze espresse da un campione di 196 pediatri che non avevano partecipato alle indagini degli anni precedenti. Per il 2016 – aggiunge – è stato proposto un elenco individuato con modalità diverse dagli anni precedenti, infatti sono state inserite nel questionario 2016 anche spiagge proposte dai pediatri negli anni precedenti. E sono state selezionate 34 nuove località“.

Fra le località proposte, è stata selezionata almeno una spiaggia per ognuna delle regioni rappresentate, dimostrando così la dimensione nazionale del campione. Dal 2008, anno in cui è iniziata l’indagine, sono stati consultati complessivamente 2.105 pediatri, dimostrando così che l’alto numero di professionisti coinvolti costituisce un campione statisticamente eterogeneo, congruo e significativo


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog