Magazine Media e Comunicazione

Basiliche Papali Roma, l'omaggio di Sky 3D al Giubileo di Papa Francesco

Creato il 06 aprile 2016 da Digitalsat
Basiliche Papali Roma, l'omaggio di Sky 3D al Giubileo di Papa Francesco

Basiliche Papali Roma, l'omaggio di Sky 3D al Giubileo di Papa FrancescoLo spunto lo ha dato proprio Papa Francesco, con la decisione di indire per i fedeli il Giubileo Straordinario della Misericordia. Poi, l'idea di offrire a tutti la possibilità di scoprire un inedito, emozionante punto di vista da cui ammirare la bellezza di alcuni dei più celebri simboli della cristianità è diventata realtà: sarà in 250 cinema italiani dall'11 al 13/4 il film San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D, un autentico viaggio rivelatore dei segreti di San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura prodotto da Sky 3D e Centro Televisivo Vaticano in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD.

Partendo dal "dolce fantasticare" di Stendhal, che visitò le basiliche durante il Grand Tour, e di cui Adriano Giannini interpreta nel film le parole tratte dalle "Passeggiate romane", questa nuova avventura del colosso televisivo satellitare è la prima produzione cinematografica Sky a essere riconosciuta come film di interesse culturale dal Mibact. E ieri sera, durante la presentazione in Vaticano, negli occhi di tutti i partecipanti c'era posto solo per la meraviglia: del resto, dopo i controlli per la sicurezza, le scale e i lunghi corridoi dello splendido Palazzo Apostolico Vaticano, non poteva esserci luogo più adatto della Sala Regia (tra la Cappella Sistina e la Cappella Paolina) per raccontare e onorare i preziosi e maestosi scrigni di bellezza protagonisti (non semplici location) di questo film. Ed è innegabile che questo lavoro punti tutto sul proporre al pubblico una visione privilegiata ed esclusiva, ponendo chi guarda al centro della scena e in diretto contatto con gli edifici e le straordinarie opere d'arte contenute al loro interno.

Una fruizione dunque totalmente immersiva ed "emozionale" (grazie anche alle musiche di Luca Biagi) ottenuta di certo sfruttando le potenzialità del 3D e di mezzi tecnici poderosi come elicotteri e bracci meccanici, ma soprattutto grazie alla narrazione condotta da quattro esperti d'eccezione: come dei moderni Virgilio, Antonio Paolucci (direttore dei Musei Vaticani), Paolo Portoghesi (architetto), Claudio Strinati (storico dell'arte) e Micol Forti (direttore collezione d'arte contemporanea dei Musei Vaticani) conducono per mano gli spettatori, illustrando l'evoluzione storica, artistica e spirituale rispettivamente di San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura. La Pietà di Michelangelo vista in esclusiva "oltre la teca", i graffiti lasciati dai pellegrini sulla Tomba di San Pietro, e poi dipinti, cibori, mosaici, e ancora le modellazioni tridimensionali delle ricostruzioni grafiche realizzate su progetti originali come il "disegno dell'Abbraccio di Piazza San Pietro" di Bernini o i disegni di Borromini delle navate laterali di San Giovanni in Laterano: sono solo alcuni dei tesori riscoperti dal film, in un tripudio di ricchezza artistica e spirituale vissuta senza mediazione apparente. Ma questa esperienza unica non si fermerà all'Italia, perché farà il giro del mondo, sbarcando nei cinema di circa 50 Paesi a partire da maggio.

"Sky punta sul patrimonio culturale e siamo il primo investitore europeo di contenuti televisivi", ha detto Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, "vogliamo far conoscere il bello, la sacralità e la meraviglia che il nostro Paese riesce a esprimere attraverso un prodotto che unisce tecnologia e cultura e che è capace di viaggiare in tutto il mondo".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :