Magazine Basket

Basket – Europeo U18 femminile, domani (ore 18.00) il quarto di finale con la Svezia

Creato il 05 agosto 2010 da Sport24h

In attesa del quarto di finale che domani le opporrà alla Svezia (ore 18.00), la Nazionale Under 18 Femminile ha approfittato della giornata di riposo per ricaricare le batterie: nel pomeriggio un salto alle terme di Poprad, in serata una passeggiata per le vie del piccolo centro slovacco. Da domani si torna a fare sul serio: dopo sei vittorie consecutive l’Italia, unica squadra a punteggio pieno insieme alla Spagna, è una delle protagoniste più attese di questo Europeo. Lo stesso ufficio stampa di Fiba Europe ha realizzato uno speciale con le azzurre per esaltare lo spirito di gruppo della squadra allenata da Giovanni Lucchesi e Umberto Alliori. “L’attaccamento alla maglia azzurra delle mie giocatrici è fortissimo, rappresenta certamente il nostro valore aggiunto”.
Penalizzata da alcuni infortuni prima della partenza e poi dal problema al ginocchio occorso a Debora Carangelo dopo la prima partita, l’Under 18 non si è mai pianta addosso e invece ha inanellato una vittoria dietro l’altra. “Non abbiamo mai parlato delle assenti, non sarebbe giusto per chi è qui e sta dando ogni giorno il 110%: siamo andati oltre le aspettative della vigilia ma a questo punto non ci vogliamo fermare. Queste ragazze meritano di entrare tra le prime quattro squadre dell’Europeo, per la qualità del gioco espresso e per la loro feroce determinazione che anche ieri con la Francia ci ha permesso di spuntarla all’overtime. Avessimo perso sarebbe cambiato poco o nulla ma nessuna ha mollato di un centimetro”. Proprio come prima della palla a due, quando all’haka francesizzata interpretata dalle transalpine le nostre hanno risposto col coro “Italia, Italia”.
A Poprad, non propriamente dietro l’angolo, sono arrivate a tifare Italia anche Stella Panella, Caterina Dotto e Virginia Galbiati, tre giocatrici escluse da Lucchesi prima della partenza per la Slovacchia. “Ci avevano avvertito che sarebbero venute, ovviamente la cosa non poteva che farci piacere e in tribuna si fanno sentire. Giochiamo anche per loro, oltre che per Carangelo che è voluta rimanere a Poprad fino alla conclusione dell’Europeo”.
Domani la Svezia, avversario che ci è indigesto. “Negli ultimi anni ci ha sempre messo in difficoltà e spesso battuto, siamo consapevoli che basta una partita sbagliata per ritrovarci fuori dalle migliori e per questo motivo dobbiamo rimanere umili e concentrati. Siamo una squadra equilibrata, che in ogni partita sa trovare una protagonista diversa: è certamente questo il nostro segno distintivo rispetto alle altre formazioni”.
La squadra, comunque, è pronta. “Mi conforta il fatto che in questo Europeo le ragazze hanno dimostrato di sapersi adattare a situazioni tattiche molto diverse: abbiamo sconfitto squadre tattiche ma anche formazioni come l’Ucraina che in attacco si affidava quasi esclusivamente a una giocatrice. Con noi Iagupova, che viaggia a 33 di media, ha segnato 13 punti con 0/12 da tre. Il giorno dopo ne ha messi 40. Dal punto di vista atletico stiamo bene, merito dell’eccellente lavoro svolto dal nostro preparatore fisico Roberta Malchiodi. Dietro alle vittorie di questa squadra c’è uno staff compatto e professionale”. (com stampa)

Il programma dei quarti di finale
Italia-Svezia (ore 18.00)
Spagna-Ucraina (ore 13.30)
Russia-Francia (ore 15.45)
Lituania-Slovenia (ore 20.15)

Prima fase
Italia-Lettonia 65-53; Italia-Polonia 70-50; Italia-Lituania 72-54
Classifica: Italia 6; Lituania 4; Polonia 2; Lettonia 0.

Seconda fase
Italia-Turchia 63-52; Italia-Ucraina 81-51; Italia-Francia 62-58
Classifica: Italia 10, Francia, Lituania 6; Ucraina, Turchia 4; Polonia 0.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :