Magazine Società

Basket in carrozzina, la Cimberio Handicap Sport è pronta all’esordio stagionale

Creato il 02 novembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

Nel fine settimana riapre i battenti il campionato di massima serie di basket in carrozzina, con la Cimberio Handicap Sport pronta ad esordire nella trasferta di Porto Torres (sabato, inizio alle ore 15).

La squadra, che si appresta ad affrontare i vice campioni d'Italia nella prima gara ufficiale della stagione, punta ad una tranquilla salvezza come obiettivo principale, non rinunciando tuttavia a misurarsi con le avversarie per traguardi più ambiziosi. Le risposte in questa direzione, secondo la società, dovrebbero arrivare progressivamente dopo la conclusione del girone d'andata, in quanto diverse squadre si presentano alla partenza con un organico completamente rifondato, costituendo quindi un'incognita per le avversarie.

A questa copertina non si sottrae la Cimberio di Carlo Marinello e Antonio Bazzi che cambia volto dopo l'addio di Jacopo Geninazzi, quattro stagioni in biancorosso, oggi in forza alla Unipol Sai Cantù. Altri quattro atleti hanno lasciato la compagine varesina scegliendo destinazioni e sfide diverse: la Gran Bretagna per Gregg Warburton e Jack Gibbs, che fanno così rientro in patria, Seregno e la Serie B per Sala e Diouf. Dalle partenze agli arrivi con quattro novità: Marco Paonessa (che rientra dopo due stagioni in Svizzera), l'elvetico Jaric Binda, il portoghese Joao Pedro de Barros Correja e il portoricano Kenneth José Rodriguez Gonzalez. Gli ultimi cambiamenti riguardano infine la panchina, con Fabio Bottini che rileva il posto di Emanuele Pruneri, del quale lo scorso anno era assistente.

Vige un cauto ottimismo in casa biancorossa dopo le ottime indicazioni raccolte nella vittoria del tradizionale torneo di Bergamo, il test che precede l'inizio della stagione. Alto il livello di concentrazione, enigmatico l'avversario dell'esordio: Porto Torres ha perso i suoi giocatori chiave e si presenterà con un aspetto del tutto nuovo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :