Magazine Tecnologia

Bee Simulator, le vendite hanno consentito di adottare un alveare nel pavese - Notizia - PS4

Creato il 03 giugno 2020 da Intrattenimento

Le vendite di Bee Simulator, il primo gioco per famiglie incentrato sulla natura, hanno consentito a Nacon Italia di adottare un vero alveare nella pianura pavese. In questo modo i giocatori hanno potuto aiutare questo utilissimo insetto, fondamentale per la preservazione della biodiversità, dell'ambiente, della produzione alimentare e della vita stessa dell'uomo, non solo nel videogame, ma anche nella realtà.

Grazie ad un accordo stretto con 3Bee, azienda comasca che sviluppa sistemi per migliorare la vita delle api e la loro gestione, gli utenti che hanno acquistato una copia di Bee Simulator hanno avuto l'opportunità di contribuire all'adozione di un alveare. L'apicoltore scelto per questa attività, un privato della provincia di Pavia, è passato in breve tempo da 50 a 150 arnie. Ha postazioni in pianura, in media collina e in alta montagna, che gli permettono di produrre diverse tipologie di miele. Lavora prevalentemente stanziale e si muove con poche unità per produrre il miele di tiglio. Il suo grande obiettivo è quello di crescere e arrivare a oltre 300 alveari.

L'alveare produrrà Miele di tiglio, grazie alle api di razza Buckfast guidate dalla regina, di nome 'Sofia'. Per saperne di più e dare uno sguardo a questo alveare, basterà visitare il sito https://iltuoalveare.it/ e cliccare sul barattolo di miele nella sezione centrale della pagina.

Questo alveare garantisce l'impollinazione di circa 36 milioni di fiori, oltre a salvaguardare più di 60 mila api e assorbire indirettamente fino 300 kg di CO2.

Un piccolo gesto, ma dai grandi risvolti ambientali. Nel caso in cui siate interessati al gioco, questa è la nostra recensione di Bee Simulator.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog