Magazine Cultura

Best seller. Breve analisi di un successo non annunciato

Creato il 08 ottobre 2012 da Alessandraz @RedazioneDiario

Best seller. Breve analisi di un successo non annunciato

Pubblicato da Elisabetta Bricca Best seller. Breve analisi di un successo non annunciatoCari lettori, quante volte ci siamo chiesti cosa decreta il successo di un libro? Cosa lo rende un best seller? Ultimamente, non si fa altro che parlare di casi letterari planetari, anche di esordienti. Libri che incontrano il favore degli editori e dei lettori di tutto il mondo.Certo, le critiche non mancano. Si sa, più cresce la fama di un autore più lo stesso è esposto ai commenti liberi. Sta di fatto che questi libri raggiungono la testa delle classifiche, vi rimangono e si stabilizzano. E, allora, esiste forse una speciale formula alchemica che ne garantisce il trionfo? La risposta più semplice sarebbe quella di imputare i fattori della riuscita di un libro piuttosto che di un altro alle strategie di marketing e alla manipolazione dei bisogni del mercato. Eppure, non è così. Certo, la promozione è fondamentale per far conoscere un autore e la sua opera, ma l’arcano è da ricercare nelle storie stesse. Viviamo in un’epoca in cui non si può più parlare di opera letteraria ma, bensì, di testo. Lo stesso Umberto Eco fa una distinzione tra ‘opere aperte’ e ‘opere chiuse’: le prime riguardano quei romanzi il cui significato è accessibile quasi esclusivamente all'autore, e dunque per loro stessa natura sono poco commerciali e fruibili sul mercato, nelle seconde, invece, il senso del romanzo arriva direttamente al lettore perché privo di significati e meandri profondi. 

Il romanzo di successo planetario è dunque quel tipo di testo che tutti possono leggere e in cui tutti possono identificarsi. Uno stile di scrittura semplice e un carico emotivo che il lettore può fare proprio e rielaborare secondo le proprie personali esperienze. Un testo, dunque, portatore di quei canoni culturali (o se vogliamo chiamarli stereotipi) in cui ognuno riconosce una fetta di se stesso, delle proprie esperienze, della propria vita. Un testo a cui ogni lettore può rapportarsi per farlo proprio. Nulla di letterario o poetico, dunque, ma semplicemente uno specchio in cui riflettersi per poter compiere un viaggio comune insieme all'autore e alla sua storia. Sembra proprio sia questa una chiave di lettura universale, che può decretare o meno il pollice alto o quello verso.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Breve e sconclusionato

    In queste giornate di pioggia dove un raggio di sole è più raro della maggioranza del governo ho preso fiato, pulito casa, lasciato entrare la prima aria tiepid... Leggere il seguito

    Da  Unarosaverde
    CULTURA, LIBRI
  • PIETROBURGO, in breve

    PIETROBURGO, breve

    Sto leggendo Pietroburgo di Andrej Belyj. Anno di composizione: 1911 - 1914Lo trovo un romanzo bellissimo semplicemente perché succede che i capitoli terminino... Leggere il seguito

    Da  Monique
    CULTURA
  • L'Eternauta - breve recensione

    L'Eternauta breve recensione

    Qualche giorno fa mi è caduto l'occhio su un vecchio fumetto in due volumi con impaginazione orizzontale che ho letto qualche anno fa, la cui copertina ritrae u... Leggere il seguito

    Da  Vpostulato
    FUMETTI, LIBRI, SOCIETÀ
  • Best Coast to coast

    Best Coast coast

    Condividi Best Coast “The Only Place”GenereProvenienzaSe ti piace ascolta anche Quando spunta fuori il sole che fai? Vai in spiaggia? Vai in piscina? No, ma... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CULTURA
  • “La Mostra” Racconto breve

    Mostra” Racconto breve

    Matisse non era tra i suoi pittori preferiti e Vittorio non sarebbe mai andato a visitare quella mostra se Giovanna non avesse insistito tanto. Erano le cinque... Leggere il seguito

    Da  Federbernardini53
    CULTURA
  • the best of 2012

    L'anno di grazia di 2012 si è riempito a sorpresa di dischi degli amati settantenni che furono la scena del rock, da Bob Dylan a Leonard Cohen, da Bruce... Leggere il seguito

    Da  Zambo
    CULTURA, MUSICA
  • Breve aggiornamento

    Quasi due settimane che non scrivo nulla su questo spazio. Mi scuso con voi, ma il periodo di esami lascia poca scelta. Mi scuso col blog, non ho scritto nulla... Leggere il seguito

    Da  Emanuelesecco
    CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines