Magazine Bellezza

Bio et Caroube: detergente viso Zen Source

Creato il 03 marzo 2020 da Ecobiopinioni @Ecobiopinioni
Negli ultimi anni, nonostante la mia maniacale dedizione alla skincare, mi sono ritrovata a dover fronteggiare problemi di secchezza della pelle. Scherzetti della  tiroide e sbalzi ormonali ne sono la probabile causa.Ah, bei tempi quelli in cui un siero o una cremina leggera costituivano la base perfetta per il make-up! La pelle screpolata tira, pizzica, si arrossa facilmente, appare più "raggrinzita" e soprattutto, non essendo omogenea, non è una tela ideale da dipingere con il trucco, che la fa apparire ancora più disomogenea.Idratazione e nutrimento sono ancora più importanti, quanto lo è partire da una  detersione delicata, che non vada ad alterare il film idrolipidico della pelle.

Così, decisa a compiere una piccola follia per festeggiare l'inizio del nuovo anno, mi sono regalata un piccolo lusso cosmetico: il detergente viso Zen Source di Bio et Caroube.


Bio et Caroube: detergente viso Zen Source

ZEN SOURCE è una linea che nasce ispirandosi alla J-Beauty Giapponese, filosofia in cui Semplicità (Kanso), Eleganza (Shibui) e Serenità (Seijaku) rivelano una bellezza autentica e la pelle risplende di luce propria, con naturale armonia. In una fusione fra tradizioni millenarie e innovazione continua, l'energia dell'acqua e gli elementi naturali rappresentano le chiavi per rivitalizzare e donare un aspetto sano, giovane e luminoso. 
Attraverso veri e propri rituali di bellezza, in cui ogni gesto è un passaggio fondamentale, ci si prende cura della pelle dedicandole il tempo necessario.Idratazione e Rigenerazione alla base di una pelle perfetta. Una linea che racchiude i segreti di alberi centenari e dei loro frutti.Il detergente viso rivitalizzante morbidezza assoluta è un trattamento vero e proprio che inizia con la detersione. Un prodotto che rimuove delicatamente impurità e cellule morte in eccesso, ricco di attivi ad azione rivitalizzante che contrastano i segni dell’invecchiamento cutaneo, per una pelle morbidissima, subito più luminosa e vellutata.Grazie ai micro-granuli del nocciolo di ciliegia in bassa densità, si ottiene una dolce azione esfoliante, che può essere ripetuta giornalmente, per mantenere sempre la pelle liscia e rigenerata. L’estratto della Carruba, ottenuto dalla macerazione della sua polpa, amplifica l’azione umettante che favorisce il mantenimento dell’acqua sullo strato corneo e il corretto livello d’idratazione. Con olio di Argan che contribuisce all'azione nutriente.

Modo d’uso: applicare con acqua e massaggiare delicatamente su tutto il viso, evitando il contatto con gli occhi, lasciare in posa mezzo minuto prima di risciacquare.

Prodotto Bio Eco certificato AIAB.

Inci:Aqua, Prunus cerasus fruit extract (*), Glyceryl stearate SE, Kaolin, Ethylhexyl stearate, Cetyl alcohol, Citrus aurantium amara flower water, Glycerin, Glyceryl stearate citrate, Ceratonia siliqua fruit extract (*), Cocamidopropyl betaine, Cryptomeria japonica bud extract, Prunus cerasus shell powder, Argania spinosa kernel oil (*), Ceratonia siliqua gum (*), Avena sativa leaf/stalk extract (*), Chamomilla recutita flower extract (*), Butylene glycol, Tocopheryl acetate, Parfum, Caprylyl glycol, Tetrasodium glutamate diacetate, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Phenethyl alcohol, Benzyl alcohol, Lactic acid, Citric acid..(*) da agricoltura biologica certificata

€ 42 per 125ml 

Tra gli attivi contenuti nella formula sono presenti :
  • estratto di ciliegio acido, ricco di vitamine e  minerali, antiossidante

  • caolino, o argilla bianca: elimina cellule morte e tossine, rigenerante, ed adatta anche alle pelli più sensibili

  • idrolato di arancio amaro, tonificante, lenitivo e rigenerante 

  • estratto di carrube che grazie alla presenza di galattomannani (mucillagini),  conferisce  elasticità e idratazione. L’estratto della polpa è  ricco di zuccheri e svolge un’azione umettante trattenendo l’acqua nella pelle e contrastando la disidratazione, in maniera da rinforzare ulteriormente la barriera di protezione dello strato corneo.

  • estratto di cedro giapponese : "grazie alla tecnologia Gatuline®  Renew se ne sfruttano le proprietà cosmetiche dall'estratto dei suoi germogli. Questo attivo stimola tutte le fasi del rinnovamento cellulare dell'epidermide che avviene ad opera dei cheratinociti, incrementandone sensibilmente i marcatori responsabili. Inoltre, contribuisce al rafforzamento della fondamentale barriera di protezione, rappresentata dallo strato corneo, mantenendo il corretto livello di NMF(Fattore d’Idratazione Naturale). Genera così una potente azione contro l’invecchiamento cutaneo che accresce la qualità della pelle e la sua capacità di riflettere una naturale radiosità".

  • polvere di ciliegio amaro, dalla delicata azione scrubbante

  • olio di argan, prezioso anti-age, antiossidante, protettivo, idratante ed elasticizzante
  • estratto di avena, idratante, lenitivo e antinfiammatorio

  • estratto di camomilla

La mia opinione
Ho avuto modo di scoprire questo detergente al Sana dello scorso anno.  Ricordo che, ascoltandone la descrizione, due sono le cose che  mi hanno lasciata un po' perplessa: la necessità di un tempo di posa e che contenesse microgranuli.Nella  mente ho subito visualizzato la me in versione mattutina, sempre assonnata e sempre in lotta con l'orologio che pare avanzare in maniera subdolamente anomala in alcune fasce orarie. E poi ho immaginato la mia pelle, soggetta a rossori e altalenantemente permalosa, alle prese con microgranuli esfolianti già all'inizio della giornata. "No, questo prodotto non fa per me" mi sono detta.

Eppure, complice uno strategico sconto su un e-shop dal quale acquisto saltuariamente, e forse anche la voglia di cambiamento che ci accompagna i primi giorni del nuovo anno, non ho saputo resistere e l'ho acquistato. 

Che lasci la pelle morbida lo si avverte sin dall'immediato, dai primissimi utilizzi.Purtroppo, prevedibilmente, la necessità di tenerlo in posa, anche se per un tempo molto ridotto di appena 30 secondi, lo rende poco simpatico  a chiunque compia ogni azione in tempi record pur di regalarsi qualche minuto in più di sonno. Con il trascorrere dei mesi oramai però mi ci sono quasi abituata ed ho imparato ad ottimizzare anche quella manciata di secondi. 

Continua comunque a non piacermi l'idea di tenere in posa un prodotto con tanti begli attivi che si vanno alla fine dei conti a mescolare con sebo e altre impurità prodotte di notte tenute anch'esse in posa.I microgranuli contenuti  risultano appena percettibili, sia per densità sia perché quei  pochi che si riescono ad avvertire al tatto scivolano nella crema non creando attrito.


Bio et Caroube: detergente viso Zen Source
La formula pertanto risulta estremamente delicata anche per la mia pelle che si arrossa solo a guardarla. Non mi sbilancio nel confermare che a tutt'oggi questo è forse il detergente più delicato mai provato e l'unico che non mi causa il minimo rossore.La sua gentilezza peraltro non incide sull'azione detergente,  che risulta comunque efficace nel rimuovere sebo ed impurità lasciando il posto a morbidezza e setosità.

Con la quantità che vedete nella foto in alto riesco tranquillamente a detergere tutto il viso ed ha quindi una resa più che soddisfacente che permette tutto sommato di ammortizzarne il costo.Costo che, purtroppo, resta una nota dolente a concludere queste righe: sono dell'avviso che € 42 siano un po' troppi per un cosmetico che, anche se ricco di attivi che ne giustificano in parte il prezzo, vanno in fin dei conti risciacquati via presto non avendo poi modo di agire in maniera così significativa per la pelle. 


Ad onor del vero devo dire che, se non fosse per questo punto di sfavore, sarebbe un detergente che riacquisterei a vita, date le sue caratteristiche ed efficacia.

Voi avete provato qualcosa del brand? Qual è il vostro detergente del cuore?

Un caro abbraccio



Articolo originale di Ecobiopinioni. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore. I contenuti sono distribuiti sotto licenza Creative Commons.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog