Magazine Attualità

Boiate (masochiste) del millennio (21) – Luigi Zanda (PD) e l’eredità ideale di Renzi. O di come darsela sugli zebedei

Creato il 10 dicembre 2016 da Rosebudgiornalismo @RosebudGiornali

La filosofia è un'alta strada alpina, a essa conduce solo un ripido sentiero su pietre appuntite e rovi pungenti; è un sentiero solitario e diventa sempre più deserto quanto più si sale, e chi lo percorre non deve conoscere spavento, ma deve lasciarsi tutto alle spalle e di buon animo aprirsi da sé la via nella fredda neve.
(Arthur Schopenhauer)

Quelli che hanno ucciso il comunismo, quelli che uguaglianza e libertà... condizionata sono due obiettivi inscindibili. (Rina Brundu)

Boiate (masochiste) del millennio (21) – Luigi Zanda (PD) e l’eredità ideale di Renzi. O di come darsela sugli zebedei
Renzi è stato un Presidente del Consiglio che ha segnato la storia d'Italia in questi anni. Ha segnato l'economia italiana.

Luigi Zanda, Otto e mezzo (La7), 10 dicembre 2016

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :