Magazine Cinema

Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017

Creato il 27 dicembre 2017 da Babol81
Eccoci arrivati all'atteso appuntamento con la classifica dei migliori film dell'anno del Bolluomo. Per chi non avesse avuto il piacere di leggere la classifica per il 2016, vi segnalo che con la pubblicazione di questa top la Bolla pone ogni anno a serio repentaglio la credibilità del suo blog, ponendosi nelle mani di un individuo assolutamente incompetente in materia.
Premetto che quest'anno insieme alla Bolla abbiamo visto quasi 90 film, come da lei stessa constatato con orgoglio. Vista cotanta ricchezza di spunti, ho deciso di stilare una top 3 dei migliori film che ho visto con lei nel corso del 2017 suddivisi nelle seguenti categorie: horror, blockbuster, divertenti, supereroi e impegnati.
Iniziamo dalla categoria che mi è certamente meno familiare, ossia quella degli Horror:
Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017
  1. "IT" (o meglio "To", fra poco vi spiegherò il motivo): il primo posto spetta senza alcun dubbio al malefico pagliaccio, incubo della mia infanzia nonché di milioni di ragazzini che, come il sottoscritto, sono cresciuti nei gloriosi anni '90 (se ancora oggi guardate con sospetto i palloncini rossi un motivo ci sarà). La vostra Bolla, nel corso del nostro soggiorno a Praga, è riuscita a farmelo vedere in inglese, ma tranquilli con gli utilissimi sottotitoli in ceco. D'altra parte non si poteva mica aspettare una settimana che uscisse in Italia, no?!!! Comunque vi posso assicurare che la "barriera" linguistica non è bastata per rendere meno terrificante la proiezione!
  2. "Yakuza Apocalypse": a differenza della precedente pellicola che avrete certamente visto tutti, anche se non nella pregevole versione ceca :-), si tratta di un film meno conosciuto nel quale la mafia giapponese entra in contatto con il mondo dei vampiri. E' il personaggio "cattivissimo" che irrompe a metà del film, metà uomo e metà rana (per questo soprannominato "Il ranocchione" da me e la Bolla), a rendere il film davvero imperdibile.
  3. "Auguri per la tua morte": un horror/thriller ambientato in un college americano e basato sul meccanismo temporale di "Ricomincio da capo" con protagonista il mio amico Bill Murray (il quale, per un motivo a me ancora sconosciuto, ha un effetto soporifero su di me, come ha riscontrato empiricamente la Bolla). Devo ammettere che l'inserimento in classifica di questo film è forse dovuto alla circostanza nella quale ho assistito alla sua proiezione. Mi riferisco all'anteprima italiana a Lucca Comics con tanto di scatola di pop-corn e coca cola offerti dalla "ditta" (d'altronde sui liguri la parola "gratis" fa sempre un certo effetto).
Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017
Passiamo alla categoria "Blockbuster" (nome suggeritomi dalla Bolla, al quale tuttavia aggiungerei "R.I.P." visto che si tratta di una retaggio storico ormai praticamente sparito dal suolo italico). 
  1. "Kingsman: Il cerchio d'oro": questo film (come il primo) mi è piaciuto davvero molto in quanto si tratta di un ottimo mix di azione e comicità. L'incontro fra l'aplomb tutto britannico dei Kingsman e la spacconeria degli statunitensi Statesman è perfetto. Devo confessare poi che ho canticchiato per settimane la musica principale della pellicola "Take me home, country roads", seppur con un pizzico di amarezza per il compianto "Merlino" (ops piccolo spoiler, sorry).
  2. "Star Wars: gli ultimi Jedi": non entro assolutamente nell'annosa diatriba di questo periodo fra i fan puristi e progressisti di "Guerre stellari". Questo ultimo film della saga, personalmente, mi è piaciuto e credo non si possa ritenere inferiore ai precedenti pubblicati negli ultimi anni. Da fan sfegatato di Chewbacca sono stato felicissimo che abbia trovato dei nuovi amici con i quali, finalmente, intraprendere lunghi dialoghi a colpi di "Oooooooohhhh" e "Eeeeehh Eeeeeehh".    
  3. "John Wick - Capitolo 2": anche questo filone, come quello di Kingsman, è molto bello seppure questa volta il protagonista (il Keanu Reeves di matrixiana memoria) riesca a uccidere, a sangue freddo e praticamente senza procurarsi neppure un graffio, tutti gli individui (non pochi) che cercano di fargli la pelle. Va bene il vestito antiproiettile su misura, ma forse così è troppo!
Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017
Nella categoria "Divertenti" vi segnalo i seguenti film.
  1. "Smetto quando voglio: Masterclass" e "Smetto quando voglio: Ad honorem": li ritengo i film più divertenti del 2017. Partendo dalla vicenda (molto seria) del precariato dei giovani ricercatori universitari italiani si è riusciti a girare addirittura tre film comici nel senso fantozziano del termine, ossia facendo ridere pur senza rendere ridicolo un problema reale (il precariato e i "baroni" nelle università del nostro Paese). L'ultima pellicola realizzata, anche se dal punto di vista della trama inizia a perdere inevitabilmente di originalità, contiene alcune scene davvero divertentissime (per chi ha visto il primo "Smetto quando voglio" vi anticipo che il chimico Alberto Petrelli e i mitici "latinisti" danno ancora il meglio!).
  2. "Grosso guaio a Chinatown": si tratta di un omaggio degli anni '80, in chiave comica, del genere dedicato alle arti marziali e al mondo dell'oriente. Se vi piacciono i vecchi film di Jackie Chan, la visione di questo film è assolutamente raccomandata. 
  3. "The Lego Movie": un film uscito ormai qualche anno fa, ma che ho visto nel corso del 2017. Potrebbe sembrare un film solo per bambini, ma così non è. In questa pellicola si è riusciti a esprimere metaforicamente con dei mattoncini Lego il significato profondo del rapporto fra la rigidità mentale dell'adulto (il papà) e la fantasia, nonché la ricerca di attenzione, del bambino (il figlio). Commuoversi nel finale è un'eventualità tutt'altro che remota.
Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017
Con riguardo alla categoria "Supereroi", ecco quelli che ritengo i migliori tre film del 2017.
  1. "Guardiani della Galassia Vol. 2": come per Chewbacca in "Guerre stellari" anche in questo film c'è un personaggio per il quale sono fan scatenato: il piccolo Groot. La scena iniziale nella quale Groot balla in primo piano al ritmo di Mr. Blue Sky, mentre i suoi compagni combattono sullo sfondo contro un enorme mostro con i tentacoli, è un'idea geniale e vale da sola il prezzo del biglietto (altro che il "banale" balletto in autostrada di La La Land!!!).
  2. "Wonder Woman": un film tosto con protagonista una (bella) fanciulla. Oltre alle "doti" di quest'ultima, certamente apprezzabili dal pubblico maschile, questo film contiene numerose scene di azione che non hanno niente a che invidiare ai film di supereroi della Marvel.
  3. "Spider-Man: Homecoming": classico film Marvel con un buon mix fra comicità e azione. Non è certamente la migliore pellicola di questo genere, ma personalmente credo che si piazzi davanti a "Thor: Ragnarok", in quanto il personaggio di Spider-Man si presta forse meglio alle battute divertenti rispetto a Thor.
Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition 2017
"Last but not least" per la categoria film "Impegnati" ecco i miei suggerimenti.
  1. "Dunkirk": questo film, il quale ripropone un evento davvero tragico della seconda guerra mondiale, è sicuramente da vedere. La scelta di una ricostruzione poco cruenta dei fatti (si veda il bombardamento iniziale nel quale i cadaveri giacciono assolutamente integri, come se fossero individui dolcemente addormentati sulla spiaggia) può essere discutibile, ma si tratta forse di un modo rispettoso delle vittime dell'epoca per non attrarre l'attenzione dello spettatore ricorrendo alle solite scene sanguinolente.
  2. "Detroit": un bel film che tratta degli scontri fra la polizia bianca e la popolazione nera di Detroit nel corso degli anni '60. E' una pellicola piuttosto cruenta, come d'altronde lo erano i fatti realmente accaduti all'epoca. Il finale della storia lascia piuttosto insoddisfatti, ma si tratta dell'esito che ebbero effettivamente tali vicende.
  3. "La giuria": lo consiglio assolutamente a chi, come il sottoscritto, da adolescente era amante di Perry Mason e oggi apprezza il genere legal thiller. L'intero film è incentrato sul ruolo della giuria nei processi penali americani e sulle sofisticate tecniche che le parti utilizzano, prima per scegliere e poi per influenzare, i giurati chiamati a pronunciare il verdetto.
La Bolla, non paga dei film, mi ha instradato anche sulla via della perdizione rappresentata dalle "Serie TV". Fra quelle che abbiamo completato segnalo Daredevil, soprattutto la prima stagione. Un'altra serie molto carina è Mr. Mercedes anche per la mia affezione verso la tartarugona di Bill Hodges, alla quale purtroppo è dedicata solo una scena della sigla iniziale. In questi ultimi giorni abbiamo iniziato la visione di "Dark" e credo che abbia tutte le carte in regola per finire nella top dell'anno prossimo.Non mi resta che augurarvi a tutti una buona visione!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines