Magazine Sport

Bologna, sogno o son Destro? Donadoni ha ritrovato il centravanti perduto

Creato il 23 dicembre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il trasferimento di Mattia Destro dalla Roma al Bologna aveva fatto esultare i tifosi felsinei, ma fino a qualche settimane fa l’atmosfera era fredda.

Destro non era riuscito a far breccia nei cuori dei tifosi rossoblu e aveva spinto anche Donadoni a preferirgli i vari Petkovic, Orji, Palacio e di Francesco schierato come falso nueve come terminale offensivo.

Ma le cose sembrano proprio essere cambiate. Nelle ultime 6 partite, l’attaccante ex Milan ha messo a segno ben 4 gol e, con la doppietta di ieri, ha risolto una situazione decisamente complicata regalando al Bologna tre punti che pesano come un macigno e spinge gli emiliani a sognare in grande.

La sua rinascita (momentanea, non portiamogli rogna) è dovuta anche a un modo di giocare che forse lo esalta: un tridente libero, senza schemi fissi, con Verdi libero di fare ciò che ha voglia di fare in campo, il levriero Krejci sulla fascia e appunto Destro che alterna giocate in area di rigore e tagli verso l’esterno.

Alla fine il problema di Destro non può ridursi a una mera analisi tecnica, quanto a qualche limite caratteriale che non gli permette di confermarsi ad alti livelli per lunghi periodi. Basti vedere gli anni alla Roma, dove alternava gol da metà campo a giocate proprie di una terza categoria. O la sua avventura al Milan dove, complice anche un riscatto a cifre spropositate, non è riuscito a confermarsi.

Bologna, sogno o son Destro? I gol del 10 di sicuro scacciano gli incubi.

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

Facebook
twitter
google_plus
linkedin
mail

L'articolo Bologna, sogno o son Destro? Donadoni ha ritrovato il centravanti perduto proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :