Magazine Cultura

Brandon Sanderson: Starsight

Creato il 24 marzo 2020 da Martinaframmartino

Brandon Sanderson: StarsightSecondo appuntamento con la Spensa di Brandon Sanderson in quella che, nata come trilogia, ora sembra che sarà una tetralogia. La storia, iniziata con Skyward e proseguita con questo Starsight, è decisamente fantascienza, e decisamente young adult. La trama è piuttosto lineare, il che non significa che Spensa non debba affrontare un bel po' di difficoltà, ma che è tutto collegato a lei, gli sguardi su altri personaggi sono pochi e, al momento, poco significativi. La sua missione è difficile, ovviamente, ma piuttosto chiara, anche se intrighi politici e la difficoltà a capire di chi fidarsi complicano le cose. I nemici si collocano su due livelli diversi, qualcosa a cui Sanderson ci sta abituando: c'è un primo nemico, e alle sue spalle ce n'è un secondo, di cui il primo magari è inconsapevole, o che sottovaluta.

Ci sono alcune belle trovate, Sanderson è sempre divertente da leggere, e se anche mi aspettavo che Lumacaos avrebbe ricoperto un ruolo importante nella storia, ciò che è in grado di fare mi ha decisamente sorpresa, ma è una lettura per rilassarsi e nulla più. Non solo Le cronache della Folgoluce, ma l'intero Cosmoverso, è un'altra cosa.

Questa voce è stata pubblicata in Brandon Sanderson, impressioni di lettura e contrassegnata con Brandon Sanderson. Contrassegna il permalink.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines