Magazine Italia

Bratislover

Creato il 02 agosto 2016 da 2giromondo @2giromondo

Bratislover

Hlavne Namestie


Uno degli aspetti più belli del viaggiare è che ogni viaggio è una scoperta per gli occhi, per la mente e per il cuore. 

Bratislava è stata, sotto questo punto di vista, una vera conquista. La capitale slovacca dista poco più di un’ora da Vienna ed è collegata con quest’ultima in modo eccellente. Motivo per il quale, durante la stesura dell’itinerario del nostro viaggio a Vienna, abbiamo deciso di dedicare una giornata a questa città.


Bratislover

Chiesa di San Martino

Bratislover

Porta di San Michele


Bratislover

Hlavne Namestie

Bratislava è una capitale piccola ma viva e colorata, ben organizzata “turisticamente”ma soprattuto è bagnata dall’acque del “Danubio blu” che la rendono magica e non meno bella delle sue sorelle. La Città Vecchia è il cuore di Bratislava, sorge ai piedi del maestoso castello, immagine cartolina della capitale. I suoi vicoletti si aprono su meravigliose piazze sulle quali affacciano coloratissime casette, che rendono la città una piccola bomboniera. Il centro storico di Bratislava è esclusivamente pedonale ed è il posto ideale per assaporare l’essenza di questa città. La piazza principale è Hlavne Namestie, qui si trovano il Vecchio Municipio e la Fontana di Roland, ma la vera star è il Soldato Napoleonico con il tipico cappello: la statua di bronzo ricorda la storia di Bratislava e la visita in città di Napoleone. Più simpatica e la più amata dai turisti è la Statua di Cumil, che rappresenta un soldato che esce da un tombino, ideata secondo alcuni per rinnovare il corso della città. Ci sono tante altre installazioni che sbucano da dietro ogni angolo ed è divertente ritrovarsele davanti mentre si passeggia per le viuzze della città, tanto che per alcuni diventa una vera e propria caccia alle statue.


Bratislover

Soldato Napoleonico

Bratislover

Statuta di Cumil

Senza alcun dubbio il simbolo di Bratislava è Hrad, l’imponente Castello bianco che con le sue quattro torri angolari sovrasta la città e ne delinea il suo meraviglioso profilo. Dalla sua posizione dominante, si gode di un magnifico panorama sul fiume e sui tetti rossi della Città Vecchia.  Da qui è possibile ammirare il Ponte Nuovo, che anche se costruito più di 30 anni possiede un aspetto futuristico. La sua struttura audace ne rende una delle opere architettoniche più visitate della città. La cupola sormontante la torre è simpaticamente definita dagli abitanti una navicella Ufo, ed ospita un bar/ristorante dal quale è possibile godere di una visuale affascinante.Il premio per la particolarità spetta però ad un'altro luogo, si tratta di una chiesa. Penserete cosa avrà mai una Chiesa di particolare e bizzarro... il colore: blu turchese. La Chiesa di Elisabetta d'Ungheria è meglio nota come la Chiesa Blu, ed è uno spettacolo proprio perché, sia l'interno che l'esterno e perfino il tetto, sono di questo inusuale colore, una tonalità di azzurro quasi fiabesco, che la rende unica al mondo.

Bratislover

Hrad, Castello di Bratislava

Bratislover

Statua equestre di Svatopluk I

Bratislover

Castello di Bratislava

Bratislover

Ponte Nuovo

Bratislover

Particolare del Castello di Bratislava

Bratislover

Particolare del centro storico


Bratislover

Chiesa Blu

Bratislover

Chiesa Blu, interno


Bratislover

Particolare cortile nel centro storico


Bratislava ci è piaciuta molto, tanto che ci siamo pentiti di averle dedicato un solo giorno e quindi anche questa volta ci siamo promessi di ritornare, perché ci sono ancora troppe cose da scoprire in questa città che ha saputo regalarci scorci romantici e straordinari.

Bratislover

Particolare Torre di San Michele


Sì viaggiare… Dolcemente viaggiare… con un ritmo fluente di vita nel cuore.


Bratislover


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines