Magazine Informazione regionale

BRONI. Una nuova guida "La Strada del Vino e dei Sapori dell'Oltrepò Pavese": se ne è discusso all'Enoteca regionale.

Creato il 28 gennaio 2016 da Agipapress
BRONI. nuova guida Strada Vino Sapori dell'Oltrepò Pavese BRONI (pv). Tanti attori per un unico obiettivo: valorizzare con una guida "La Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese". L’Enoteca Regionale di Cassino Po ha rimesso martedì scorso il territorio attorno a un tavolo: Regione, Provincia, Comunità Montana, Camera di Commercio, Gal, comuni, Consorzio Tutela Vini, Consorzio Tutela del Varzi, Distretto del Vino, Aci e imprenditori privati. 
Al centro c'è un progetto per realizzare una guida territoriale ragionata, suddivisa per itinerari, per mettere in luce la dimensione del gusto, dell’accoglienza, della natura, delle termalismo e della cultura che le colline a mezzora da Milano sanno offrire, nella loro unicità. 
Il presidente della Strada, Roberto Lechiancole (in foto), ha affidato lo studio di fattibilità della guida al tour operator Gianni Maccagni, all’esperto di eventi e promozione Patrizio Chiesa e al giornalista sportivo Massimo Tamburelli. 
A fare gli onori di casa all'Enoteca Regionale sono stati il presidente dell’Enoteca, Luigi Paroni, e il gestore, Filippo Arsi. 
BRONI. nuova guida Strada Vino Sapori dell'Oltrepò PaveseA dare il via ai lavori è stato invece il neo presidente della Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese, Roberto Lechiancole: "Siamo pronti a condividere con il territorio una svolta importante - ha detto -, ma abbiamo bisogno che le imprese credano al fare. Basta aspettare, dobbiamo agire e passare dalla diagnosi alla terapia per un territorio che vale. Se andremo avanti uniti ce la faremo".
Un appello condiviso dalle istituzioni, a ogni livello, e dall’assessore regionale all’agricoltura Gianni Fava che ha detto: "E’ bello essere in Oltrepò di fronte non a un problema ma a una proposta che parte dai privati e alla quale non possiamo che guardare con favore e attenzione. ​E' l'unica ​Strada​,​ tra le 12 della Lombardia​,​ che ha presentato un progetto per la "promozione territoriale"​​ come da ​me più volte ​sollecitato". 
"Con la carta ci possiamo trasferire le emozioni - ha sottolineato Gianni Maccagni, uno degli autori della guida - e a ciò aggiungiamo la copertura dei quattro fornitori di servizi di telefonia sul nostro territorio a macchia di leopardo. La Guida va a completare le indicazioni sulle piccole realtà che anche noi del posto non conosciamo. Noi per primi dobbiamo credere in questo territorio, ognuno facendo la sua parte per far sentire a casa chi arriva qui”.
BRONI. nuova guida Strada Vino Sapori dell'Oltrepò PaveseDello stesso parere l’assessore provinciale al turismo Emanuela Marchiafava: "La Provincia ha creduto per prima alla logica degli itinerari e i risultati ci stanno dando ragione". In partita anche il Gal: "Il nuovo piano di sviluppo locale - ha detto il presidente, Alberto Vercesi - dà molto spazio alla valorizzazione turistica del territorio e alla sua capillare promozione". 
Il presidente del Distretto del Vino, Fabiano Giorgi, ha esortato all’unità: "Ci sono sfide che devono vedere il territorio più unito che mai - ha detto - e quella di Roberto Lechiancole è una chance da non lasciarsi sfuggire". 
L’assessore Ivan Elfi della Comunità Montana ha allargato il campo: "Ci sono vino e prodotti tipici ma anche piccoli borghi da far riscoprire. Il nostro Appennino ha bisogno di una guida così".
Filippo Cavazza


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :