Magazine Lifestyle

Buccia di Banana/Occhiali al buio

Creato il 05 marzo 2018 da Morgatta @morgatta

Buccia di Banana/Occhiali al buio

Le fashion week si stanno alternando pericolosamente, tra sfilate, fiere e nuove tendenze di strada che si fanno avanti grazie ai soliti precursori con le sembianze da blogger/influencer/addetti ai lavori. Ma non sono i soli a lanciare nuovi trend, tanto che una delle ultime fashionissime tendenze arriva direttamente dalla moglie del presidente degli Stati Uniti e già conta uno spaventoso numero di adepti. Parliamoci chiaro, non ha inventato niente, solo riempito di glamour quell’abitudine un po’ truzza di portare gli occhiali da sole…anche al buio!!!

Buccia di Banana/Occhiali al buio

Ebbene sì, se fino a qualche tempo fa portare le lenti da sole post-tramonto era un vezzo da discotecari convinti o segno di un’operazione all’occhio per la quale era opportuno averlo coperto, grazie alla signora Melania è diventata una vera e propria tendenza, socialmente ammessa a tutti i livelli. Sono frequenti le volte in cui la first lady è stata vista in giro con l’occhiale scuro, sia per strada che in eventi mondani, tanto che questa usanza è stata già allegramente battezzata “Effetto Melania“. Questo non farà felice il caro Karl (Lagerfield), che le lenti penso non le levi nemmeno quando va a letto e nemmeno la sua amica Anna (Wintour), che anche lei è tutt’uno con i suoi occhiali.

Buccia Banana/Occhiali buio
<="" schoeller="" data-comments-opened="1" data-permalink="https://morgatta.wordpress.com/2018/03/05/buccia-di-banana-occhiali-al-buio/karl-lagerfeld-store-opening-in-munich/#main" images="" data-image-meta="{" data-orig-size="1260,840" von","camera":"canon=""> the Karl Lagerfeld store opening on September 4, 2013 in Munich, Germany.","created_timestamp":"1378332526","copyright":"2013 Getty Images","focal_length":"95","iso":"1250","shutter_speed":"0.004","title":"Karl Lagerfeld Store Opening In Munich","orientation":"1"}" data-image-title="Karl Lagerfeld Store Opening In Munich" data-image-description="" data-medium-file="https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=300" data-large-file="https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=620&h=413" class="size-large wp-image-13774" src="https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=620&h=413" alt="" width="620" height="413" srcset="https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=620&h=413 620w, https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=1240&h=826 1240w, https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=150&h=100 150w, https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=300&h=200 300w, https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=768&h=512 768w, https://morgatta.files.wordpress.com/2018/03/karl-lagerfeld.jpg?w=1024&h=683 1024w" sizes="(max-width: 620px) 100vw, 620px" />

<> the Karl Lagerfeld store opening on September 4, 2013 in Munich, Germany.

I primi ad approfittare di questa golosa tendenza sono stati i giovani tra i 15 ed i 18 anni, autorizzati da personaggi importanti a darsi “un tono” per andare a ballare in discoteca, ma la cosa ha attecchito anche per gli over30 (e pure per gli over40, arrivando anche alle 50enni). Le disco non sono l’unico luogo deputato allo sfoggio degli occhiali, ma sembra di possano portare ovunque: per strada, al ristorante (al ristorante no, dai, è veramente  da maleducati!!!), in aereo, alla guida di una macchina (ma ti pare il caso di peggiorare la visione buio su buio?!?) e addirittura tra le mura di casa (se va bene a chi convive con lei/lui…mah). Insomma, tutti autorizzati a mascherare la sbronza della sera prima con un bel paio di lenti scure

🙂

Buccia di Banana/Occhiali al buio

La scusa del “cosi si riposa l’occhio è ancora quella più utilizzata per giustificarsi, i più sinceri ammettono che “quel look mi conferisce un’aria interessante”, mentre qualcuno lo fa addirittura per  “apparire in modo più cool sui social“.  Quello che è indubbio è che coprire gli occhi rende più interessanti donando quell’alone di mistero e di fascino che non sempre abbiamo a volto scoperto, emulando l’usanza di divi&dive come John Lennon, Audrey Hepburn e Steve McQueen. Adesso si potrà anche dire a chi fa notare che alle dieci di sera dentro al pub gli occhiali da sole sono inopportuni e ridicoli che “Sei veramente OUT, sono l’ultima tendenza“!!! E cala il sipario, anche lui con un bel paio di Rayban specchiati anni 90…

Buccia di Banana/Occhiali al buio

Per incrementare l’usanza un duo milanese si è addirittura inventato gli occhiali da luna, per migliorare la visione notturna e non andare a sbattere negli spigoli perché tra buio e occhiali non ci si vede una mazza! Si chiamano Imoon project e promettono spettacolari viste al chiaro di luna…in tutte le sue fasi (esistono 4 modelli con 4 lenti diverse per le specifiche fasi lunari).

Buccia di Banana/Occhiali al buio

Insomma, per vedere gli occhi di una persona bisognerà aspettare che si lavi la faccia o che entri in doccia. E non è detto…Ah, bei miei tempi in cui gli occhi erano lo specchio dell’anima e le anime non avevi bisogno di nasconderle in continuazione per sembrare più figo…Buongiorno, ridiamoci su in questo lunedì grigino…


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog