Magazine Altri Sport

Budo Training (parte A)

Da Stefano Bresciani @senseistefano
Data: 8 aprile 2016  Autore: Stefano Bresciani 40days_budo-training

Dopo 4 mesi di studi, sperimentazioni, fallimenti e piccole delusioni, ho messo a punto un programma di budo-training per migliorare a livello psico-fisico la mia pratica nelle arti marziali (ma non solo). Purtroppo per il momento non posso condividerlo con te…

Ma come Stefano, starai forse pensando, condividi tutto su BudoBlog e un bel programma d’allenamento fisico che potrebbe migliorare anche me… non lo vuoi condividere?

C’è ovviamente un valido motivo, semplicemente perché nei prossimi 40 giorni (a partire da lunedì 11 Aprile e fino a venerdì 20 Maggio) sarò impegnato nel perseguire concretamente questi tre obiettivi:

  1. tonificare i tessuti muscolari
  2. migliorare la resistenza aerobica
  3. migliorare l’elasticità

Se funzionerà come credo, dopo aver opportunamente testato il metodo su me stesso, al momento giusto potrò condividere gli esercizi eseguiti. Per ora posso dirti su quali testi ho perfezionato la mia conoscenza in materia nonché sperimentato direttamente la bontà dei vari metodi, per poi adattarla al mio fisico/età/condizione atletica/tempo a disposizione.

Eccoli qui, in ordine puramente casuale:

Inoltre ho letto su svariati siti web in lingua inglese, che non sto qui ad elencarti, come si allenano nel mondo e in base alle varie discipline marziali, gli atleti di alto livello: dall’MMA alla Muay Thai, dal Karate allo Judo, dal Jeet Kune Do allo Shaolin… e proprio su quest’ultima arte vorrei spendere due parole poiché mi ha aiutato a decidere la durata del mio training.

Devi sapere che al celebre tempio di Shaolin nel nord della Cina, i monaci insegnano che ci vogliono 40 giorni prima di ogni cambiamento diventi duraturo, ciò che diventi un’abitudine per la nostra mente e corpo (reputati inscindibili). Esistono programmi (ahimè sconosciuti ai non monaci) che prevedono un allenamento per 6 giorni consecutivi a settimana, riservando il 7° giorno al riposo o ad altre attività meno intense dal punto di vista fisico e mentale.

Esitono altri esempi storico-religiosi legati ai 40 giorni per raggiungere un obiettivo: ad esempio il Buddha si è seduto per 40 giorni sotto l’albero della Bodhi, prima di trovare l’illuminazione. Inoltre Gesù e Maometto sono rimasti a digiuno per 40 giorni prima di tornare nel mondo e condividere i loro insegnamenti. Gli scienziati invece hanno scoperto che dopo 40 giorni è possibile modificare i percorsi neurali nel cervello e fare di un cambiamento qualcosa di duraturo.

Così ho scelto di mettere nero su bianco un programma di 40 giorni per migliorare, a livello psico-fisico, una condizione  che ritenevo inadeguata per la mia seppur non giovanissima età (non a caso l’anno in cui compirò 40 anni!). Porre maggiore enfasi sul mio corpo, con lo scarso tempo a mia disposizione (tra famiglia, lavoro, dojo e web) ha significato per me un minimo sacrificio, alzandomi dal letto 30 minuti prima per allenarmi 6 giorni a settimana, oltre all’allenamento mattutino che tengo da alcuni mesi asakeiko di Aikido, il mio giorno di “riposo”).

Dopo 40 giorni vedrò sicuramente un cambiamento significativo nella mia mente e nel mio corpo… e tu?

Non temere, tra 7 giorni ti dirò come sta andando e aggiungerò ulteriori informazioni utili per renderti consapevole dell’importanza di una corretta pianificazione, oltreché di una conoscenza di base di ciò che fa bene e soprattutto cosa non fa bene al tuo fisico!

The following two tabs change content below.
  • Bio
  • Ultimi Post
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente. Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho iniziato a praticare Tai Chi, Iaido (ora cintura nera) e meditazione (Zen è la mia preferita), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa (geometra è il mio impiego principale) e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bimbe). Ho scritto il libro "105 modi per conoscere l'Oriente" e una trilogia di ebook sul benessere con la Bruno editore.
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
  • Budo Training (parte B) - 15 aprile 2016
  • Budo Training (parte A) - 8 aprile 2016
  • 4 anni di Budo Blog… in armonia ed energia! - 1 aprile 2016

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :