Magazine Altri Sport

Budo Training (parte B)

Da Stefano Bresciani @senseistefano
Data: 15 aprile 2016  Autore: Stefano Bresciani 40days_budo-training

Ed eccomi qui, come promesso 7 giorni fa, con la seconda parte dedicata al Budo Training!

Devo ammettere che i primi giorni non sono stati facili, soprattutto perché si è da soli (in pratica si è il coach di se stessi) e per alcuni potrebbe risultare stressante alzarsi quella mezz’oretta prima da dedicare al proprio allenamento.

Quello che ho fatto in queste prime 5 sedute (il mio training è iniziato lunedì 11 Aprile) può essere fatto da chiunque, indipendentemente dalla condizione fisica, età o bagaglio marziale. Ora sto iniziando a carburare, per ottenere alcune abitudini che ritengo molto buone dopo un programma di 40 giorni, ben pianificato e sperimentato nei 4 mesi precedenti.

Tema di oggi, che voglio condividere con te, è quello legato all’alimentazione, strettamente legato a un buon programma d’allenamento.

Ecco le 5 regole d’oro (le più comuni) che puoi benissimo cercare di adottare anche tu:

  1. bere molto: bere molta acqua aiuta a contrastare la ritenzione idrica. L’ideale? Tre litri d’acqua al giorno.. che in genere d’estate supero mentre in inverno mediamente sono tra i due litri e due litri e mezzo al giorno.
  2. assumere meno carboidrati: ridurre i carboidrati ad alto indice glicemico è importante poichè hanno facile tendenza a depositarsi in grasso (ho detto addio a piattoni di pasta con mille sughi). Ora preferisco quelli a basso indice glicemico (in generale quelli integrali e semi-integrali) e mangio molto più riso bianco, zuppe e minestroni rispetto ad alcuni anni fa.
  3. bere tè verde: poiché aiuta a innalzare il livello del metabolismo, contrasta i grassi e stimola la diuresi. Un bel tè mattutino è una sana abitudine rispetto al classico caffè all’italiana (che in genere bevo solo dopo pranzo)
  4. non farsi mancare mandorle, noci e frutta secca in genere, prugne, legumi (fagioli su tutti), cereali (ceci e farro in primis), spinaci e altre verdure “verdi”, latte parzialmente scremato e yogurt magro, uova, tacchino e altre carni bianche, pesce azzurro, frutta e verdura di stagione (meglio se proveniente da orti conosciuti, tipo il mio o di mio suocero…)
  5. iniziare da verdura o frutta, meglio se 20 o 30 minuti prima del pasto, poiché iniziando dagli alimenti particolarmente ricchi di fibre, si tenderà a mangiare poi meno durante il proseguo del pasto.

Ed ecco invece i 5 gruppo di alimenti (i più comuni) che mi sono abituato a evitare o limitare considerevolmente nella mia alimentazione, oramai da diversi anni:

  1. limitare bevande alcoliche e molto gassate, non occorre eliminarle in quanto si ritiene che alcune bevande alcoliche (un bicchiere di vino o di birra) facciano più bene che male… soprattutto all’umore. L’importante che non si concentri la quantità giornaliera tutta in una sera!
  2. limitare salse, fritture e cibi molto grassi, sia per mantenere ottimale il livello di colesterolo sia per evitare inutili appesantimenti fisici, dallo stomaco ai tessuti adiposi (nel mio caso mangio non più di una frittura, di pesce o patatine, ogni 10giorni)
  3. evitare cibi di derivazione animale semisconosciuta, acquistati negli ipermercati senza la minima consapevolezza del luogo di provenienza (carni rosse in genere, insaccati)
  4. evitare dolci o spuntini salati preconfezionati, ossia i classici snack da distributore automatico che ho opportunamente sostituito con crackers o schiacciatine biologiche, un bel frutto o una fetta di dolce fatto in casa
  5. condire quanto basta, usando le opportune dosi di spezie (alcune sono persino curative e preventive), sale e olii senza esagerare, poiché male non fanno… ma fino a una certa quantità! Il giusto devi imparare a capirlo tu, in base a ciò che mangi.

Lo so, lo so, non c’entra moltissimo con la parte meramente pratica del mio allenamento, però credimi l’alimentazione corretta è fondamentale per ottenere qualsiasi buon risultato nella vita, soprattutto se si parla di Budo o di sport!

Spero quindi sia stato di tuo gradimento questo “ripasso” delle regole alimentari, che sono certo contribuiscano a trovare quel giusto equilibrio tra la soddisfazione di gustare un buon pasto e il voler bene al proprio corpo, non credi?

Ci sentiamo tra 7 giorni, con la terza e (per ora) ultima parte sul Budo Training!

The following two tabs change content below.
  • Bio
  • Ultimi Post
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente. Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho iniziato a praticare Tai Chi, Iaido (ora cintura nera) e meditazione (Zen è la mia preferita), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa (geometra è il mio impiego principale) e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bimbe). Ho scritto il libro "105 modi per conoscere l'Oriente" e una trilogia di ebook sul benessere con la Bruno editore.
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
  • Budo Training (parte B) - 15 aprile 2016
  • Budo Training (parte A) - 8 aprile 2016
  • 4 anni di Budo Blog… in armonia ed energia! - 1 aprile 2016

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :