Magazine Famiglia

Buon Natale con i monelli musicarelli :)

Da Marisnew
Cara Lilli,

voglio davvero lasciarti qui i miei auguri prima di entrare nel vivo della "tre giorni" che mi coinvolgerà, secondo tradizione ormai consolidata e bella, con la Vigilia a cena dalla zia, il pranzo di Natale qui da me perchè si festeggia anche il settimo compleanno del monellino e Santo Stefano a pranzo da mio fratello per l'onomastico del mio nipotino-nipotone.

Auguri di Buon Natale che mi sorgono spontanei, quasi canticchiando... 
Sarà perchè ho ancora nelle orecchie e sulle labbra le melodie ascoltate stamattina nell'auditorium del Centro Sociale qui del paese, dove i miei monelli hanno partecipato allo spettacolo natalizio preparato dagli insegnanti di musica in primis, ma con la collaborazione di tutto il corpo docente. 

Il monello, che sbarazzino e birichino come sempre, non ha voluto indossare il cappello di Babbo Natale come tutti gli altri, ma ha saltellato tutto allegro e ha seguito a modo suo, accennando il motivo delle canzoni e abbracciando la sua maestra e anche le maestre delle altre prime e seconde classi presenti in quel momento sul palco, che non sanno resistere davanti al suo fare furbetto e tenero :)La monella, che composta e un pò seria all'inizio ma poi sempre più sorridente e gioiosa man mano, ha cantato e ha anche suonato il flauto, magari non proprio tutte le note precise ma di certo una parte si ;)E per me, che ero tra il pubblico, è stato emozionante quando il maestro di musica delle classi quarte e quinte dopo le prime canzoni si è fermato e al microfono ha detto: "Ma Monella dov'è? Non stare lì dietro, vieni qui davanti, di fronte a me, che sei così brava e devono vederti bene tutti!"Lei è saltata su ed è passata avanti, per sedersi accovacciata in primissima fila del coro e ha partecipato con trasporto al resto del piccolo concerto.E più di una persona poi tra quelle che non conoscevo (perchè tante altre ovviamente ne conosco, in ambito scolastico), capito che io ero la mamma, mi ha fermato per dirmi: "Ma quella è tua figlia? Che bella! E che sguardo intenso ha, che sorriso!"Ecco: con quel sorriso vorrei che giungessero a tutti, ma proprio tutti, i miei più cari e sinceri auguri di Buon Natale. Per chi è credente come me e  per chi no, ma vive comunque questo periodo dell'anno in un'atmosfera particolare, unica. 

Buon Natale in famiglia, con gli amici, con chi conta per noi. E in gioiosa serenità, che è una cosa di cui tanto si ha bisogno in questo mondo che non si sa più dove vuol andare a finire.

Buon Natale con i monelli musicarelli :)

Immagine presa dal web


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :