Magazine

Buoni Fruttiferi Postali 2018: calcolo interessi e rendimento BFP ordinari, 3 Anni Plus e minori

Creato il 27 dicembre 2017 da Rodolfo Monacelli @CorrettaInforma

Quest’oggi ci occupiamo dei buoni fruttiferi postali 2018. Considerato che rimane ad oggi una delle tipologia di strumenti finanziari più diffusi, nei paragrafi che seguono vedremo di riassumere in breve tutto ciò che Poste Italiane ha da offrire ai suoi clienti per il prossimo 2018.

Ecco tutti le tipologie di buoni fruttiferi postali 2018

Fra gli strumenti finanziari che le famiglie italiane prediligono, i buoni fruttiferi postali godono ancora di un posto di un certo rilievo. Poste Italiane oggi, come per il prossimo 2018 ormai in dirittura d’arrivo, offre ai propri clienti il terzetto di offerte che segue: il “Buono dedicato ai minori”, il “Buono Ordinario” e il “Buono 3 anni Plus”. Ma andiamo per ordine.

Per quanto concerne il primo, si tratta chiaramente di una formula dedicata ai più piccoli che potrà essere sottoscritta da genitori, parenti, nonni o chicchessia. Destinata al bambino, il “Buono dedicato ai minori” di Poste Italiane potrà rimanere attivo fino al raggiungimento della maggiore età. Relativamente agli interessi, questa tipologia vanta un rendimento annuo lordo pari a un massimo di 1,50%, gode della garanzia dello Stato Italiano, oltre a contare su una tassazione agevolata del 12,5%.

La seconda variante indicata è la più comune: il “Buono Ordinario”. Tale buono fruttifero ha una durata massima di venti anni, anni durante i quali gli interessi crescono via via. Il contraente non dovrà sostenere alcuna spesa riguardo alla sottoscrizione, alla gestione o al rimborso e potrà godere di un rendimento annuo lordo fino a 2,50% al ventesimo anno.

In ultimo il cosiddetto “Buono 3 anni Plus”. Dal momento che questa tipologia è chiaramente destinata a chi intende maturare interessi in breve tempo, il rendimento annuo lordo alla scadenza risulta però inferiore e pari allo 0,70%. Ciò non toglie il fatto che il contraente, oltre ad avere la possibilità di beneficiare della tassazione agevolata, potrà beninteso estinguere il buono fruttifero ritirando l’importo desiderato anche prima dei 3 anni ma senza gli interessi maturati.

Buoni fruttiferi postali 2018: simulatore e rendimento

Identificate le tre tipologie di buoni fruttiferi postali, è tempo di parlare di simulazioni e calcoli. Recandoci presso il sito web di Poste Italiane, sede presso cui conoscere al meglio tutto ciò di cui abbiamo parlato finora, ci sono due sezioni particolari che possono fare al caso nostro: un simulatore e un calcolatore.

Se il calcolatore online sarà utile per calcolare il valore di un detto buono fruttifero, relativamente al simulatore, Poste Italiane consente in soldoni di simulare per l’appunto quale può essere il valore di un buono da sottoscrivere eventualmente. Ad esempio, inserendo come tipologia l’Ordinario, come importo da sottoscrivere 10.000 euro, come data di sottoscrizione l’odierna e come quella per il rimborso fra 10 anni, ne risulteranno 412,21 euro di interessi lordi maturati. Medesimi campi, ma tipologia di buono differente (Buono dedicato ai minori) equivale a un considerevole incremento degli interessi lordi maturati, in questo caso pari a 1.159,16 euro.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :