Magazine Informatica

Cacti – monitorare attraverso grafici i nostri devices

Creato il 21 maggio 2012 da Alexiovk @archlinuxitalia

Cacti – monitorare attraverso grafici i nostri devices

Cacti è un WEB frontend a RRDTool. Genera grafici molto dettagliati sulle performance di tutti i dispositivi configurati all’intero della nostra rete. Un ottimo tool se vogliamo monitorare tutti i Serevr o dispositivi annessi all nostra Rete. Diventa al quanto importante se affinacato al software di monitoraggio per eccellenza “Nagios“. In questo articolo vedremo come installarlo e configurarlo su ArchLinux, e come inserire il nostro primo devices generando i primi grafici.

Prerequisiti

  • Aver installato Linux Apache Mysql Php (qui la GUIDA)

Installazione

Cacti è reperibile direttamente dai repository Community e installabile con il comando:

$ sudo pacman -Sy cacti

Completata l’installazione copiamo il contenuto della directory di default nella DocumentRoot di apache. Supponendo di aver lasciato la DocumentRoot in /srv/http lanciamo il comando:

$ sudo cp -Rvp /usr/share/webapps/cacti/ /srv/http/

una volta copiati i file installiamo il pacchetto php-snmp e net-snmp con il comando:

$ pacman -S php-snmp net-snmp

al termine dell’installazione editiamo il file php.ini con il nostro edito preferito:

$ sudo vim /etc/php/php.ini

e decommnetiamo (togliendo “;” all’inizio) la riga:

extension=snmp.so

decommentiamo e modifichiamo la riga:

;date.timezone =

in

date.timezone = "Europe/Rome"

* per una lista completa fare riferimento a QUESTO articolo.

controlliamo all’interno dello stesso file che le seguenti righe siano decommentate:

extension=mysql.so
extension=sockets.so

A questo punto creiamo il database di cacti. Apriamo il terminale e lanciamo:

$ mysqladmin -u root -p create cacti
$ mysql -u root -p cacti < /srv/http/cacti/cacti.sql

entriamo nella console mysql con il comando:

$ mysql -u root -p

e lanciamo i seguenti comandi:

mysql> grant all on cacti.* to [email protected] identified bt '<password>';
mysql> flush privileges;
mysql> quit;

ovviamnete ricordiamoci di sostituire <password> con la password che vogliamo utilizzare per il database di cacti.

entriamo nella directory /srv/http/cacti:

$ cd /srv/http/cacti

e sostituiamo i volori TYPE in ENGINE all’interno del file cacti.sql. La soluzione più veloce è lanciare da terminale:

$ mv cacti.sql cacti.sql.tmp
$ sed s/TYPE=/ENGINE=/g cacti.sql.tmp > cacti.sql

Editiamo il file di configurazione di cacti per poter leggere e scrivere sul DB:

$ vim /srv/http/cacti/include/config.php

e modifichiamo le direttive:

$database_username = "cacti";
$database_password = "<password>";

dove <password> è la password precedentemente impostata.

Installiamo cacti-spine, pacchetto presento su AUR, con il comando:

$ yaourt -Sy cacti-spine --noconfirm

e modifichiamo il file di configurazione /etc/spine.conf modificando le righe:

DB_User cacti
DB_Pass <password>

A questo punto aggiungiamo al crond dell’utente root lo script poller per girare ogni 5 minuti, quindi con utenza di “root“:

$ crontab -e

e aggiuingiamo:

*/5 * * * * /usr/bin/sudo -u http /usr/bin/php /srv/http/cacti/poller.php > /dev/null 2>&1

Rendiamo eseguibili i script di cacti e modifichiamone i permessi con i comandi:

$ sudo chown -R http:http /srv/http/cacti/{rra,log}
$ sudo chmod +x /srv/http/cacti/{cmd,poller}.php /srv/http/cacti/lib/ping.php
$ sudo rm -f  /srv/http/cacti/.htaccess

Finalmente l’installazione di cacti è completata!!!Ora dobbiamo configurere l’SNMP per lo scambio di informazioni. Per fare questo lanciamo come utente “root” i comandi:

$ mkdir /etc/snmp
$ echo rocommunity cacti >> /etc/snmp/snmpd.conf
$ echo rwcommunity cacti >> /etc/snmp/snmpd.conf

Riavviamo tutti i servizi e aggiungiamoli se non lo abbiamo già fatto nell’array DAEMONS del file di configurazione /etc/rc.conf:

$ sudo rc.d restart mysqld
$ sudo rc.d restart httpd
$ sudo rc.d restart snmpd
$ sudo rc.d restart crond

Prepariamoci per la prima configurazione da interfaccia grafica.

Configurazione

Ora che abbiamo configurato cacti non ci resta che aprire il browser all’indirizzo:

http://localhost/cacti

oppure:

http://<ipdelserver>/cacti

dove, ovviamente, <ipdelserver> dovrà essere sostituito con l’IP del server\client dove abbiamo installato caci.

Una volta aperto l’indirzzo appena citato, ci verà chiesto di effettuare la prima configurazione e di selezionare il path di alcuni eseguibili, reperibili attraverso il comando:

$ which <eseguibile>

sostituendo l’output con quello di default.

Una volta completata la prima configurazione troveremo già inserito il server o client dove risiede il servizio Cacti. Dalla Console possiamo configurare e generare grafici di ogni genere. La configurazione di nuovi devices è molto semplice e intuitiva! Per ulteriori dettagli vi consiglio di cisionare la wiki ufficiale del progetto.

Cacti – monitorare attraverso grafici i nostri devices

Cacti – monitorare attraverso grafici i nostri devices


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :