Magazine Attualità

Calcio estero: pazza Liga, solo Bayern in Bundesliga

Creato il 04 febbraio 2014 da Retrò Online Magazine @retr_online

Come del resto tutte le settimane, anche questa volta il calcio estero ha saputo regalare agli appassionati di calcio spettacolo ed emozioni. Non è una novità che Premier e Liga regalino avvincenti sorpassi e sorprendenti verdetti quest’anno, e la giornata appena trascorsa ne è la conferma.

L’Atlético Madrid si impone 4-0 sulla Real Sociedad grazie al solito meraviglioso binomio Villa – Diego Costa (autori entrambi di un goal) e guadagna il meritato primato solitario. Unica nota negativa, l’infortunio del Guaje, che sembra essere di preoccupante gravità. Primato dovuto anche al passo falso del Barcellona, che cade davanti al proprio pubblico (non succedeva dall’aprile 2012 contro il Real di Mourinho) contro un Valencia cinico ed abile a sfruttare i meccanismi difensivi non perfetti dei blaugrana. Peggiore in campo Jordi Alba, che paga l’emozione dell’ex e lascia anche i suoi in 10 nei minuti conclusivi. L’altra squadra di Madrid non supera l’esame basco e frena la sua corsa. Tutto nella ripresa: l’Atheltic Bilbao agguanta il pareggio con il talentuosissimo Ibai Gómez che replica ad una rete di Jesé Rodriguez. Poco prima, un rosso esagerato ai danni di Cristiano Ronaldo, che paga la sceneggiata di Gurpegi, a cui però l’arbitro abbocca.

Situazione divertentemente analoga in Premier: tre squadre a giocarsi il titolo, in uno scenario tutt’altro che prevedibile. L’Arsenal comanda, grazie ad un 2-0 al Crystal Palace. Ma grazie soprattutto a Mourinho, che con i suoi blues frena il City in casa sua e lo raggiunge al secondo posto in classifica. Partitona di un sempre più strepitoso Hazard, ma a deciderla è Ivanovic con un preciso siluro da fuori poco dopo il 30’.

Chiudiamo questo resoconto sul calcio estero con la Bundesliga, dove ormai regna la noiosa spettacolarità con cui in ogni giornata il Bayern perfetto di Guardiola annienta le malcapitate che si trovano al suo cospetto. 5-0 all’Eintracht, solita partita perfetta dei brevilinei folletti Robben, Götze e Ribéry. Spazio anche per i record particolari: i 185 tocchi di palla di Thiago Alcantara sono un primato assoluto per il campionato tedesco.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog