Magazine Tecnologia

Call of Duty World League: la campagna acquisti delle squadre si fa rovente

Creato il 28 ottobre 2017 da Lightman

Giovanni Calgaro è avvocato per sbaglio, ma tuttologo per passione, cresciuto a pane e videogiochi sin dalla più tenera età. Allevato da un commodore 64 non ha mai smesso di stupirsi per l'immensità della forma d'arte videoludica, tanto da sentire molto presto il bisogno di sfruttare l'amore per la scrittura per raccontare, far conoscere ai più e condividere questa meravigliosa passione. Potete sempre trovarlo su Facebook e Twitter, sempre che non sia in qualche aula di tribunale.

La nuova stagione competitiva di Call of Duty è ormai ai nastri di partenza e da qualche giorno è iniziato il toto nomi che andranno a comporre le maggiori squadre professionistiche del circuito. Come abbiamo visto, la Call of Duty World League metterà in palio il prize pool più ricco di sempre: 4,2 milioni di dollari.
Non appena Call of Duty WWII arriverà nei negozi il prossimo 3 novembre, la stagione 2018 prenderà ufficialmente il via, con una quantità di tornei locali e internazionali che terranno impegnati i giocatori sino al prossimo agosto, quando le trentadue migliori squadre del mondo si sfideranno per il titolo di campioni di Call of Duty e staccare un assegno la cui cifra fa girare la testa: ben 1,5 milioni di dollari. Le organizzazioni professionistiche non possono certo lasciarsi sfuggire un piatto così ricco e, in men che non si dica, sin dall'annuncio del nuovo capitolo del famoso FPS, la corsa agli armamenti ha avuto inizio.

Rostermania

Molte squadre, come dicevamo, non hanno perso tempo dandosi da fare per metter sotto contratto alcuni tra i giocatori che hanno ben figurato nel corso della passata stagione che si è conclusa con la vittoria degli OpTic sugli Envyous nella finale di coppa del mondo di quest'anno. I rumor si sprecano attorno ad alcuni nomi di peso ma, in questi ultimi giorni alcuni team si sono fatti avanti, presentando ufficialmente le squadre impegnate nella nuova Call of Duty World League. WWII è forse uno dei capitoli più attesi di sempre, per ciò che riguarda la storia del franchise Activision e ciò ha fatto sì che molti veterani, già in "pensione" da un po', abbiano voluto fare ritorno assemblando nuove squadre contattando i giocatori rimasti senza un contratto.

Tra questi spicca il Team Sharp, capitanato dallo stesso Brandon " Sharp" Rodgers, tornato sulla scena dopo qualche anno di latitanza. Non sono mancati, poi, annunci a sorpresa come quello di , che al momento ha sciolto l'intero team, o del Team Fnatic il quale, per la nuova stagione ha deciso di fare un passo indietro e scindere il legame con la squadra formata da Thomas ' Tommey' Trewren, Gurdip ' SunnyB' Bains, Matthew ' Skrapz' Marshall e Bradley ' Wuskin' Marshall. Questi ragazzi, comunque, dovrebbero riuscire a partecipare al campionato grazie a una squadra tutta nuova (di cui, però, non sappiamo ancora il nome) composta anche da alcuni ex membri dei canadesi Red Reserve.
La stessa Envyous, dopo la cocente sconfitta ai mondiali, ha "liberato" i propri giocatori, in attesa di formare un nuovo team. Su Twitter, inoltre, molti pro player stuzzicano i fan dichiarando di esser in contatto con altri nomi di spicco e squadre importanti, ma ancora non conosciamo molti dettagli che, con tutta probabilità, verranno resi noti solo nei prossimi giorni. Alcune famose organizzazioni, però, si sono già fatte avanti presentando ufficialmente le squadre.

I Luminosity Gaming

Nella giornata di ieri, il team Luminosity Gaming ha pubblicato i nomi dei giocatori che prenderanno parte alla Call of Duty World League. Jordan " JKap" Kaplan e Johnathan " John" Perez hanno firmato con Luminosity per andare a completare il roster che vedeva già ai nastri di partenza Josiah " Slacked" Berry e Sam " Octane" Larew. JKap e John, per riprendere il filo della "rostermania" in corso, sono proprio i giocatori "liberati" dal Team Envyous.

I due sono giocatori di altissimo livello e possono vantare diversi piazzamenti importanti: hanno vinto la Call of Duty World League del 2016 e si sono piazzati al secondo posto quest'anno. Questi campioni del mondo vanno a sostituire due pedine che hanno deciso di lasciare Luminosity: Nicholas " Classic" DiCostanzo e Renato " Saints" Forza. Quest'ultimo ha ufficializzato la sua entrata nel team Echo Fox, mentre pare che Classic sia passato al Team Envy per la stagione 2018, anche se la notizia non è ancora stata confermata dagli interessati. I Luminosity si sono confermati come uno dei team più forti su Infinite Warfare vincendo il loro primo titolo al CWL Anaheim Open nel mese di giugno.

Gli Echo Fox

Un'altra importante organizzazione ha svelato la squadra che prenderà parte alla nuova stagione competitiva di Call of Duty WWII. Gli Echo Fox hanno arruolato Brice Faccento, Renato " Saints" Forza (già citato poco fa ed ex componente dei Luminosity), Adam " Assault" Garcia e Peirce " Gunless" Hillman. Il proprietario di è, per chi non ne fosse a conoscenza, l'ex giocatore NBA Rick Fox (tre volte campione con i L. A. Lakers negli anni novanta) il quale si è buttato sull'eSports acquistando per un milione di dollari il team Gravity Gaming attivo su League of Legends e, successivamente, espandendosi su altri titoli competitivi.

I nuovi giocatori pronti a difendere i colori di Echo Fox si sono tutti comportati molto bene l'anno scorso. Faccento, che ha trascorso tutta la passata stagione con i Rise Nation, ha vinto il suo primo grande evento a Las Vegas lo scorso dicembre ed è stato anche nominato MVP del torneo. Inoltre è arrivato al quarto posto nel campionato mondiale di Call of Duty di quest'anno, prima che i Rise Nation lo sostituissero, a fine agosto.
Di Renato " Saints" Forza abbiamo già parlato in precedenza, in quanto ex membro dei Luminosity Gaming, giunto terzo al campionato del mondo di quest'anno dietro a Envyous e OpTic. Nel corso di una recente dichiarazione, il ragazzo ha dichiarato: " non vedo l'ora di far parte di questa squadra e difendere i colori di Echo Fox. Ogni componente del team ha partecipato a tutte le competizioni di alto livello e Adam, Brice, Peirce e io abbiamo tutti lo stesso obiettivo: vincere la Call of Duty World League".

Gunless, invece, ha un percorso travagliato: il talentuoso giovane ha iniziato a farsi un nome dopo aver vinto il CWL Open di Atlanta lo scorso febbraio con gli eUnited (tra l'altro è stato incoronato anche MVP della competizione). Dopo un pesante conflitto interno scoppiato con gli eUnited che volevano lasciarlo in panchina, tuttavia, Gunless è stato dirottato verso i FaZe Clan (terminando la stagione proprio con questi ultimi). In cambio, i FaZe Clan hanno ceduto il leggendario giocator James " Clayster" Eubanks.
Da ultimo, ma certamente non meno importante, Assault è un giocatore di grande talento che ha trascorso la maggior parte degli ultimi due anni con i Cloud9 (la collaborazione è terminata lo scorso agosto). In Infinite Warfare, ha aiutato i Cloud9 a guadagnare il secondo posto a CWL Open di Las Vegas, dove ha perso proprio contro i Rise Nation del neo compagno di squadra Faccento, e a raggiungere il quarto posto al CWL Open di Anaheim.

La Echo Fox, dunque, si presenta agguerrita e con un potenziale immenso, nonostante i giocatori abbiano ancora un'esperienza limitata e una sinergia tutta da testare nelle grandi competizioni. Quindi, almeno in teoria, Echo Fox sembra avere tutte le carte in regola per contendersi i maggiori eventi della stagione 2018. Con Call of Duty WWII alle porte, molti altri team faranno seguito agli annunci di Luminosity ed Echo Fox, per cui non ci resta che attendere e capire come andrà a finire questa intensa campagna acquisti.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :