Magazine Cucina

Canederli allo Speck in Brodo

Da Pixel3v

Non c'è ricetta più invernale dei canederli, morbidissime palline di pane ricche di sapore tipiche del Tirolo. In questo periodo per me particolarmente proficuo dal punto di vista culinario, mi sono cimentata anche nella preparazione di questo squisito piatto preparando per l'occasione anche un succulento brodo di carne home made... Ecco quindi la ricetta dei Canederli allo Speck in Brodo!

Canederli allo Speck in Brodo

Adoro i canederli ma, ammetto, non sono mai stata in Tirolo! E sì che il mio ciclista adora la montagna... Io sono decisamente più tipo da mare ma, devo dirlo, prima o poi mi piacerebbe davvero visitare quei luoghi magari in estate, senza neve, per passeggiare nel verde ed assaggiare prelibatezze come queste! La mia fortuna è però che mio suocero, ogni anno, proprio in questo periodo va da quelle parti per la sua immancabile settimana bianca, quindi ho avuto comunque il piacere di assaggiare dei canederli "veri", preparati da mani sapienti... Ed è in base ai miei "ricordi" che ho preparato questa ricetta.

Canederli allo Speck in Brodo

La "voglia" (perchè sempre a parlare di voglie si finisce!) me l'ha messa qualche settimana fa Lucia con la sua ricetta : lei sì che conosce bene queste zone! Per quanto riguarda la storia di questo meraviglioso piatto vi rimando al post dello scorso anno del Calendario del Cibo Italiano dedicato proprio ai canederli ; io qui vi lascio la mia ricetta, comprensiva anche di brodo di carne... Vedrete, prepararlo da soli renderà questo piatto ancora più buono! Ah, una raccomandazione: non gettate la carne utilizzata per il brodo... Nei prossimi giorni vi mostrerò un'ottima ricetta per riciclarla! 😉

Canederli allo Speck in Brodo

Canederli allo Speck in Brodo

Dosi: per 12 canederli - 3 persone

  • per il brodo:
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano (foglie comprese)
  • 1 cipolla dorata
  • 1 cipolla rossa
  • 1 pomodoro
  • 2 gambi di porro
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • ½ pollo
  • 500 g di polpa di manzo da bollito
  • 300 g di ossa di bovino
  • 300 g di doppione (o biancostato)
  • 4 litri di acqua fredda
  • sale (facoltativo)
  • per i canederli:
  • 1 cipolla dorata
  • 30 g di burro
  • 120 g di speck (3 fette tagliate spesse ½ cm)
  • 20 g di farina 00 + quella per infarinare i canederli
  • 200 g di pane bianco non salato, raffermo
  • 100 ml di latte intero
  • 2 uova
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • sale
  • pepe
  1. Iniziate preparando il brodo: lavate le verdure, mondate le cipolle e la carota e sciacquate le carni sotto acqua corrente. Raccogliete tutto in una pentola capiente, coprite con l'acqua fredda e ponete sul fuoco. Una volta che il liquido avrà raggiunto il bollore schiumate, abbassate il fuoco, coprite lasciando filtrare un po' d'aria e fate sobbollire per 3 ore.
  2. Trascorso questo tempo filtrate il brodo con un colino a maglie fini, quindi aggiustate di sale (meglio farlo alla fine, ma quando il brodo è ancora caldo, in base a quanto sarà concentrato: io ad esempio non ne ho quasi mai bisogno). Con queste dosi otterrete circa 2 l di brodo; per 3 persone vi avanzerà, dunque potete conservarlo in frigo fino ad una settimana, o in freezer (in bottigliette di plastica) fino a tre mesi.
  3. Se vi va, conservate anche la carne del brodo per preparare delle gustose polpette.
  4. Quando il brodo sarà pronto, dedicatevi alla preparazione dei canederli: tritate finemente la cipolla e fatela imbiondire in padella con il burro; tagliate a dadini piccoli lo speck ed unitelo alla cipolla per un paio di minuti. Fate raffreddare, quindi amalgamatevi la farina.
  5. Tritate al mixer il pane raffermo e tenete da parte.
  6. Versate il latte in una ciotola capiente ed unitevi le uova e l'erba cipollina sminuzzata; sbattete il tutto con una forchetta ed aggiungete il pane raffermo e tutti gli altri ingredienti. Amalgamate bene il tutto, aggiustate di sale e pepe e lasciate riposare in frigo, coperto da pellicola, per almeno 30 minuti.
  7. Trascorso questo tempo, formate delle palle di circa 45 g ciascuna e passatele nella farina.
  8. Cuocete i canederli nel brodo bollente per 15 minuti e servite con il brodo stesso; in alternativa, potete lessare i canederli in acqua bollente salata e poi servirli asciutti condendoli con burro fuso e salvia tritata.

Canederli allo Speck in Brodo

(Visited 34 times, 1 visits today)

Potrebbero interessarti anche:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines