Magazine Attualità

Capodanno in Emilia Romagna? Ecco tutti i musei aperti per un inizio d’anno con cultura

Creato il 27 dicembre 2013 da Yellowflate @yellowflate

capodannoAnche in Emilia Romagna è per le feste di fine anno è un tripudio di cultura . Segnalati dall’ANSA tutti i musei aperti per Capodanno e non solo.

Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (Via Porrettana Sud 13, info 051.932353), aperto dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.30, propone alle ore 15 la visita guidata gratuita ‘Case degli Dei, case degli uomini. Vivere, abitare e pregare nella città etrusca di Kainua’, condotta dall’archeologa Sara Campagnari. Percorrendo la via sacra della città etrusca di Marzabotto si possono vedere gli spazi riservati alle case degli Dei: prima il grande tempio cittadino di Tina, splendido esempio di pianta greca rielaborata in chiave etrusca, e poi, saliti sull’Acropoli, altri templi ed altari. Sul pianoro cittadino, le case e le officine affacciate sull’arteria principale offrono uno spaccato dei modi di abitare e di vivere a Kainua. Dopo aver illustrato i diversi settori dell’area archeologica, la visita guidata si concluderà nel Museo, con una panoramica sulla vita civile e religiosa raccontata dai reperti.

Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (via XX Settembre 122, info 0532.66299) è aperto dalle 9 alle 19 con due visite guidate gratuite. Alle 11.30 Chiara Guarnieri illustra al pubblico ‘Mangia come parli: vivere e mangiare a Spina’. Tra i reperti esposti nel Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, molti sono legati alla quotidiana preparazione del cibo o alle sofisticate modalità di organizzazione dei banchetti. Guidando il pubblico tra i bronzi, il vasellame e le ceramiche disseminati nelle diverse vetrine, l’archeologa Chiara Guarnieri illustra al pubblico la funzione dei singoli oggetti, a cominciare dalle decine di piatti da pesce attici ritrovati nei corredi delle necropoli di Spina che con le loro decorazioni di scorfani, cefali, orate, rane pescatrici, razze, seppie e calamari, sono un vero e proprio campionario della tavola ittica di 2500 anni fa. Alle 16.30 Valentino Nizzo guida il pubblico alla scoperta de ‘Il Museo che visse due volte: arte, memoria, storia e archeologia al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara’. La vita di palazzo Costabili e quella del Museo raccontano una storia fatta di intrecci tra passato e presente, uomo e ambiente, spazio e tempo. Ciò che è racchiuso tra le mura di questo Museo, dall’etrusca Spina al Rinascimento estense, fino al Fascismo, non è solo vita vissuta ma vita ancora da vivere, da conoscere e condividere, tramutando la storia in memoria e la memoria in consapevolezza.

Si può iniziare l’anno all’insegna della cultura anche al Museo Archeologico Nazionale di Parma (Palazzo della Pilotta, info 0521.233718), aperto a Capodanno dalle 13 alle 19, e all’Antiquarium e scavi della città romana di Veleia aperto dalle 9 alle 16 (Strada Provinciale 14, località Veleia Romana a Lugagnano Val d’Arda-Piacenza, info 0523.807113).

Tutti regolarmente aperti lunedì 6 gennaio, Epifania, i Musei Archeologici Nazionali di Parma (13-19), Ferrara (9.30-17), Marzabotto (9-13 e 14-17.30) e Sarsina (8.30-13.30) e le zone archeologiche di Veleia (9-15) e della Villa Romana di Russi (9-16.30). Informazioni su www.archeobologna.beniculturali.it.


(Visited 1 times, 1 visits today)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine