Magazine Cultura

Capodanno Rock

Creato il 27 dicembre 2017 da Achess



Capodanno Rock



Come tutti gli anni, la notte di capodanno, le piazze italiane si affollano di curiosi e fans in attesa di ballare e cantare sulle notte di moltissimi gruppi e cantanti. Ma per i nostri amici rocker anche quest'anno il Belpaese non offre moltissimo e quindi vi segnaliamo due città stupende e due eventi  da vedere assolutamente.
Il 2018 sarà accolto a Cosenza, come tradizione, da una serie di eventi, tra cui fa spicco l’ormai classico megaconcerto in piazza ad ingresso gratuito. La storica Piazza dei Bruzi, antistante il Palazzo Comunale, farà da cornice al “Capodanno Internazionale”, come è stato definito dal sindaco Mario Occhiuto che, per questa edizione, ha fortemente voluto gli Skunk Anansie, la super band britannica delle celeberrima Skin (Debora Dyer), mettendo a segno per Cosenza, ancora una volta, un evento realmente tra i più prestigiosi a livello internazionale. Previsto l’afflusso di decine di migliaia di fan del gruppo da tutta Italia. “Avevamo delle trattative e questa sembrava anche la più difficile, ma siamo riusciti a chiuderla e quest’anno avremo questa grande band a Cosenza che ci darà visibilità nazionale ed internazionale”. Ha dichiarato il sindaco Mario Occhiuto.
La seconda opportunità sarà invece in Sardegna con Piero Pelù  che sarà il protagonista del 31 sera in piazza a Sassari. Il cantautore toscano si esibirà nel cuore della città, in piazza d’Italia: per il nord Sardegna un artista di fama internazionale che regala sempre spettacoli di grande effetto scenico, frontman dei Litfiba, Pelù, ha anche un progetto parallelo dal nome “Piero Pelù e i Bandidos” ovvero Giacomo Castellano alla chitarra, Federico “Sago” Sagona alle tastiere, Ciccio Li Causi al basso e Luca Martelli alla batteria. Si attende un concerto travolgente come solo il rocker toscano sa regalare.Beh insomma ROCK anche la sera di Capodanno perché non possiamo iniziare il 2018 se non con la musica più travolgente ed energica del mondo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines