Magazine Informazione regionale

Capri, presa d’assalto dai turisti: necessario un piano sbarchi

Creato il 30 aprile 2018 da Vivicentro @vivicentro
Capri, presa d’assalto dai turisti: necessario un piano sbarchi

Capri, l’isola è stata presa d’assalto dai turisti nella giornata di ieri, e i numeri tenderanno a salire, secondo una prima stima, per il ponte del 1 maggio. Mentre  in Piazzetta regna la quiete e i vip si regalano la passeggiata nella strada dello shopping in via Camerelle, a Marina Grande va in scena il caos. Per quanto riguarda gli sbarchi, si registrano numeri altissimi, in soli due giorni oltre 23mila persone e ripartite circa 18mila, lanciando sull’isola per un soggiorno di due notti circa 5mila vacanzieri.

Questo dovrebbe essere visto come un aspetto positivo dal primo cittadino caprese, che però è preoccupato per la vivibilità e la quiete dell’isola. Il problema ha come soluzione un sistema e un’organizzazione d’accoglienza al porto e a Marina Grande, in modo tale da gestire i flussi turistici in maniera ordinata e adeguata. Ovviamente il Sindaco non parlava, di chiudere le “frontiere” ai turisti, in quanto capri, rimane comunque una località prettamente turistica, ma parliamo di un necessario piano per gli sbarchi, che sembrerebbero concentrarsi in un dato momento della giornata, ma che andrebbero invece spalmate, in modo tale da non avere caos concentrato in punti orari definiti, ma, invece, una folla ordinata.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Capri, presa d’assalto dai turisti: necessario un piano sbarchi


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog