Magazine Ciclismo

Caso Pellizzotti: il friuliano fermato fino a maggio 2012

Creato il 10 marzo 2011 da Aruotalibera
Caso Pellizzotti: il friuliano fermato fino a maggio 2012Nonostante l'assoluzione da parte del Tribunale Antidoping Nazionale Italiano, Franco Pellizzotti è stato sospeso dalla sua attività di ciclista per due anni a partire dal maggio 2010. In quell'occasione l'ex Liquigas non potè correre il Giro d'Italia della passata edizione in quanto i valori del suo passaporto biologico non risultavano chiari. Da quel momento uno stop forzato e l'annata 2010 letteralmente buttata al vento, proprio quando il delfino di Bibbione era pronto per il salto di qualità definitivo volto a cercare di conquistare una grande corsa a tappe.  Il 2011 sembrava regalargli scenari migliori: il Coni aveva dato il via libera per il suo reintegro ma l'Uci ha fatto ricorso ed ha avuto ragione visto la sentenza del Tribunale di Losanna.
Sentenza che era stata preceduta da un interrogatorio fiume di 10 ore al quale era stato sottoposto Pellizzottti (NELLA FOTO IN MAGLIA A POIS AL TOUR DE FRANCE2009).Pertanto si riscrivono una volta di più le classifiche a posteriori, e al corridore ex Liquigas viene revocata la maglia a pois del 2009 e il terzo posto al Giro d'Italia dello stesso anno.Deluso e amareggiato prima dall'esito del caso e poi dal sistema stesso, lo stesso Pellizzotti commenta: "Non voglio più sapere nulla del ciclismo. Sono deluso da questo sport e dalla giustizia.Sono una vittima del sistema del passaporto biologico che in effetti è una tecnica valida ma semplicemente da applicare in maniera differente".L'anno prossimo Franco Pellizotti avrà 34 anni e la possibilità di tornare a correre, come hanno fatto tanti altri è sempre ipotizzabile. Certo il periodo migliore della sua carriera, in costante crescita, era questo e lo sa bene il corridore friuliano che d'ora in avanti non potrà godere più di infinite chances. Ma questo ciclismo dalle mille cadute e dalle altrettante risalite è pronto a stupirci in qualsiasi momento.Peccato che il più delle volte lo faccia in negativo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un caso chiamato tre Fontane

    Francesco Volpe per Il Corriere dello Sport Il tempo delle parole è finito. Tra meno di tre settimane ripartono i campionati e i cancelli delle Tre Fontane... Leggere il seguito

    Da  Ilgrillotalpa
    RUGBY, SPORT
  • Per caso

    “Il caso è lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare” (A.F.) Cos’è una coincidenza? In lingua italiana con il termine “coincidenza” si intende ” concomitanz... Leggere il seguito

    Da  Marissa1331
    TALENTI
  • Il caso Avandia

    E' uscita la scorsa settimana la notizia che l'ente regolatorio europeo dei farmaci (EMA) ha deciso di ritirare dal mercato Avandia, Avandamet e Avaglim, gli... Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    CULTURA, MEDICINA, RICERCA, SOCIETÀ
  • Il Trota per caso

    Trota caso

    di Piero Tieni Eh sì, proprio di delusione bisogna parlare. Perché ci si era davvero illusi che si trattasse dell’ennesimo esempio di legaiolo da... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Il caso Inception

    caso Inception

    Con mia grande sorpresa Inception di Nolan, che io considero senza indecisioni uno dei film più sorprendenti di questi anni (se non questa roba, cos'altro? Leggere il seguito

    Da  Robomana
    AVVENTURA / AZIONE, CINEMA, CULTURA
  • Il caso Englaro

    caso Englaro

    Se qualcuno me lo chiede rispondo...L'eutanasia è illegale in Italia e non esiste una legge sul testamento biologico come in tanti altri Paesi europei. Questo... Leggere il seguito

    Da  Giovannipaoloferrari
    MEDICINA, SOCIETÀ
  • Caso Aldrovandi:2milioni alla famiglia

    Caso Aldrovandi:2milioni alla famiglia

    Segnaliamo, per ogni opportuna riflessione, l’articolo del Corriere della Sera del 09.10.2010. Risarcimento dello Stato. In cambio i genitori rinunciano a... Leggere il seguito

    Da  Maurizio Lorenzi
    CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines