Magazine Informazione regionale

Catania: risolto l’omicidio avvenuto alla Playa, l’assassino è il custode del villaggio

Creato il 16 febbraio 2015 da Giornalesiracusa

conferenza-5

News Sicilia: La donna trovata morta il 7 febbraio in spiaggia alla Playa di Catania è la cinquantenne Letizia Consoli scomparsa il 29 novembre ma poi ritrovata. Ad averla uccisa è stato il custode marocchino 32 enne del villaggio Zakaria Ismai, fondamentali sono state le immagini delle telecamere di video sorveglianza e le intercettazioni telefoniche.

Pare che i due si siano conosciuti proprio in spiaggia, in quanto la donna era solita passeggiare da sola. Mentre il marocchino lavorava come custode al Villaggio Turistico Europeo. Dai tabulati telefonici risulta che i due fossero in contatto. L’uomo ha confessato di aver ucciso la donna e dalle prime indiscrezioni sembra che avrebbe fatto cenno ad un suo raptus di follia. Il movente resta però ancora da chiarire. L’uomo è accusato di omicidio pluriaggravato, occultamento di cadavere nonché l’aggravante della crudeltà. Infatti nel corpo della donna erano stati trovati diversi tagli sia profondi sia superficiali ed ecchimosi sul viso e sul corpo.

Dentro il bungalow bruciato, del Villaggio Turistico Europeo, adiacente al luogo del ritrovamento del corpo era stato trovato un bastone di legno acuminato che potrebbe essere l’arma del delitto. Inoltre tracce ematiche ritrovate nel bungalow e nella spiaggia fanno capire che il corpo sia stato trascinato fino alla battigia, dove poi è stato ritrovato.

L’uomo è già indagato per un omicidio commesso in Puglia ai danni di un pensionato nella notte tra il 10 e l’11 Novembre 2014. L’uomo è stato prima colpito violentemente e poi bruciato vivo. Modalità che pare essersi ripetuta nell‘omicidio della Consoli.

Dalle intercettazioni si è scoperto che l’uomo stesse pianificando una fuga, è stato trovato sabato pomeriggio all’interno di un peschereccio nel porto di Catania.

(Foto di CataniaToday)

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog