Magazine Cultura

Cenere tour – Faenza 26 gennaio 17:30 – Libreria Moby Dick

Creato il 16 gennaio 2019 da Philomela997 @Philomela997

Amichetti di Faenza, con alcuni ho condiviso delle belle fette di strada, con alcuni no (o non ancora), ma tendenzialmente chi mi conosce sa che scrivo. Ebbene, sabato 26 presento il mio romanzo in Libreria Moby Dick. Non so bene cosa aspettarmi, dico davvero, ma ho alcune certezze: gli editori di Zona 42 mi metteranno terribilmente in imbarazzo in qualche modo imprevedibile; sarò tesa ma felice; ci saranno belle persone e belle energie. Hugs and love, ci vediamo lì! :):)

Cenere tour – Faenza 26 gennaio 17:30 – Libreria Moby Dick

Sabato 26 gennaio 2019 dalle ore 17:30 alle 19:00

Libreria Moby Dick – Via XX Settembre 3B, 48018 Faenza

Evento Facebook

Sabato 26 gennaio, alle ore 17.30, Elisa Emiliani presenta Cenere a Faenza, presso la libreria Moby Dick.
Ad accompagnare l’autrice ci saranno Giorgio Raffaelli e Marco Scarabelli di Zona 42.

Cenere racconta l’estate di tre amiche che, stanche delle loro giornate di ordinaria disperazione, provano a riprendere il controllo della propria esistenza, mentre il mondo intorno a loro si fa sempre più oscuro, con il regime corporatista al potere che diventa giorno dopo giorno più oppressivo e minaccioso.

Ambientato nella provincia italiana, in un futuro distopico quasi indistinguibile dal nostro presente, Cenere mette in primo piano l’amicizia totalizzante dell’adolescenza, insieme al bisogno di ribellione e al difficile confronto con l’amara realtà che circonda le protagoniste del romanzo.

Cenere ha colpito gli editor di Zona 42 sin dalla prima lettura per la voce unica della sua autrice, per la passione e la forza della sua scrittura. Cenere è un possibile antidoto al futuro velenoso che ci attende dietro l’angolo. Un inno alla forza imperitura dell’amicizia.

Elisa Emiliani, faentina, classe 1986, è la prima autrice italiana pubblicata da Zona 42.
Cresciuta a pane e fantascienza, ha presentato una tesi in Filosofia Semiotica dal titolo Problematiche filosofiche nella narrativa fantascientifica (analisi di Scorrete lacrime, disse il poliziotto di Philip K. Dick) che ha suscitato più sdegno che entusiasmo in commissione di laurea. Ha deciso di non intraprendere la carriera accademica e si è trasferita in Inghilterra, poi in un paesino sperduto della Galizia dove è nata l’idea di Cenere.
Nel frattempo ha scritto racconti per Fantasy magazine, Effemme e Speechless magazine, ha curato la rubrica Problemi d’identità seriale per la rivista Inkroci ed esplorato ambientazioni distopiche sul blog Philomela997.
Nel 2017 ha frequentato la Bottega di Narrazione di Giulio Mozzi dedicandosi a nuove sperimentazioni narrative.
È recentemente tornata nella Romagna faentina dove gestisce progetti di mobilità giovanile internazionale e scrive storie di incubi che filtrano in mondi quasi reali.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog